Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 27-04-2017 - 03:27:26
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Rubrica interamente dedicata alla programmazione cinematografica periodica, con pubblicazione on-line. Al suo interno, troverete le recensioni dei migliori film in proiezione in tutte le sale cinematografiche, redatte in maniera facilmente comprensibile e rivolte ad un pubblico ampio, fatto non solo di esperti del settore, ma anche da gente comune. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
778 Midnight in Paris Recensioni cinematografiche Luca Magrini Cupido 05/2011 Apre eventuale link con Articolo 778 già pubblicato
Testo Articolo

E’ stato proposto come film d'apertura del Festival di Cannes 2011, la trama è la seguente: Gil Pender e la sua fidanzata Inez sono in vacanza nella città di Parigi con la famiglia e con due amici. Gil è uno sceneggiatore di successo disgustato dal suo lavoro, che per lui si è ridotto a commercio e si è preso una vacanza per trovare l'ispirazione per scrivere il suo primo romanzo. Dopo essersi allontanato da Inez, mentre passeggia in solitudine nella notte parigina, gli si avvicina un’ automobile con a bordo una comitiva di simpatici sconosciuti che gli offrono di portarlo con loro. L'aspirante scrittore ben presto si troverà in una festa. A casa di Cole Porter, Gil incontra celebri scrittori e artisti da lui molto amati, come Ernest Hemingway, da cui riceve consigli di scrittura e di vita, Francis Scott Fitzgerald e Zelda, Gertrude Stein, Salvador Dalí e una serie di altri personaggi, Pablo Picasso, Henri Matisse, T. S. Eliot, Luis Buñuel, Man Ray, Cole Porter.

Così, mentre vive in quella che considera l'Età dell'oro, s’innamora di Adriana, già compagna di Picasso e Modigliani: i due subiscono lo stesso incanto e si ritrovano proiettati nel Maxim's della Belle Époque, l'epoca vagheggiata da Adriana come la sua età dell'oro, in cui incontrano Toulouse-Lautrec, Paul Gauguin, Edgar Degas. Dopo aver lasciato Adriana, che decide di rimanere nel passato e lasciata la fidanzata Inez, si ritrova solo di notte su un ponte sulla Senna: il reincontro con una ragazza di Parigi conosciuta al mercato delle pulci, la scoperta del comune amore per le notti parigine a piedi sotto la pioggia, lo risolverà all'accettazione del suo presente. Woody Allen è innamorato di Parigi sin da Hello Pussycat e ce lo aveva ricordato anche con Tutti dicono I Love You.

Nella sequenza di apertura fa alla città una dichiarazione d'amore visiva che ricorda l’incipit di Manhattan, senza parole . Grandissimi scrittori e artisti sono presentati non com’erano nella realtà, ma come Gil voleva che fossero. Un compendio di loro stessi, questo è il sogno di Gil, ma anche quello di Woody Allen, fan di musicisti e scrittori, eterno studente, modello impegnato a visitare il Pantheon. Sembra dirci Woody Allen, che è giusto cercare nel presente le ragioni del vivere e non nel passato, seppure pieno di fasti e personaggi celebri. E’ da sottolineare la buona performance di Owen Wilson, credibilissimo alter ego del regista. Merita una citazione la fotografia di Darius Khondji.

 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 778-LA VIE EN ROSE Mireille Mathieu.mp3
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7