Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 24-08-2017 - 10:29:29
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
La gastronomia - Presentazione di pietanze tipiche italiane, a cura di Cristian Gazillo. Cristian Gazillo
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
771 Menu di Natale Gastronomia Nimue 02/2014 Apre eventuale link con Articolo 771 già pubblicato
Testo Articolo

 

Antipasto:
Antipasto all'italiana


Prosciutto crudo - 100 g
Capocollo umbro - 100 g
Salamino - 100 g
Crostini con funghi porcini - 4
Frittata con tartufo per 4 persone

Primo:
Gnocchi di patate con taleggio speck e radicchio


 

2 kg patate a pasta bianca
500 gr farina 00
sale
 

Per il sugo:

200 gr speck
300 gr taleggio
1 cespo radicchio di Treviso
1 scalogno
50 gr parmigiano grattugiato
mezzo bicchiere vino rosso
mezzo litro latte

Preparazione:
Mettete le patate con la buccia in acqua fredda, portate a bollore e lasciate cuocere per circa mezz’ora. Quando le patate sono cotte, scolatele e sbucciatele. Passatele subito nello schiacciapatate mentre sono ancora calde sul piano di lavoro spolverato di farina.
Quando le patate schiacciate sono raffreddate, mettete un pizzico di sale e iniziate la lavorazione con le mani aggiungendo la farina poco alla volta fino ad ottenere un impasto morbido e composto. Dividete l’impasto a pezzi e con ognuno di essi formate dei filoni grossi un dito che tagliate poi in tanti pezzetti lunghi un paio di centimetri.
Riprendete in mano ogni pezzetto e fatelo passare velocemente sulle punte di una forchetta premendo l’impasto con il pollice in modo da formare una fossetta su ogni gnocco. Delicatamente, man mano, allineate gli gnocchi su una tovaglia infarinata.

Sugo
Affettate finemente lo scalogno. Mettetelo in padella con due cucchiai di olio e fatelo rosolare leggermente. Mondate il radicchio, tagliatelo a striscioline ed unitelo allo scalogno. Fate appassire, regolate di sale e di pepe e sfumate con il vino. Continuate la cottura per qualche minuto. Il radicchio deve rimanere abbastanza croccante.
Tagliate il taleggio a pezzetti e mettetelo in un pentolino sul fuoco. Aggiungete il latte bollente e girate con una frusta fino a quando il formaggio è completamente fuso.
Mescolate la crema di formaggio ottenuta con il radicchio appassito e tenete il tutto in caldo. Nel frattempo fate saltare in padella a fuoco vivace lo speck.
A questo punto siete pronti per cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata. Quando inizia il bollore mettete giù un po’ di gnocchi alla volta. Appena tornano a galla estraeteli con una schiumarola. Lasciateli sgocciolare bene e poi disponeteli a strati nel piatto da portata. Tra uno strato e l’altro condite con la crema di taleggio al radicchio. Terminate con lo speck croccante e una spolverata di parmigiano. Servite subito.

CONSIGLI ACCORGIMENTI  E SUGGERIMENTI

Per gli gnocchi sono indicate le patate a pasta bianca. Le patate novelle non vanno bene perché sono troppo umide.
La dose della farina è orientativa perché alcune qualità di patate ne assorbono di più, altre meno. In genere occorrono 200/300 gr di farina per ogni chilogrammo di patate. Regolatevi in modo che l’impasto risulti morbido, ma compatto.

Secondo piatto:
Stinco di maiale brasato ai funghi



 

Ingredienti:
1 cipolla tagliata finemente
un cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1/2 bicchiere di vino bianco
una confezione di funghi porcini
1/2 tazza d'acqua
passata di pomodoro

Preparazione:
Preparate un soffritto col cipollotto e 5 cucchiai d'olio extra vergine,e rosolateci a fiamma viva lo stinco. Quando la carne si è colorita unite la cipolla e calate la fiamma, poi quando si sente il suo profumo sfumate 1\2 bicchiere di vino bianco.
Unite i funghi precedentemente ammollati in acqua tiepida. Aggiungete la 1/2 tazza d'acqua e la passata di pomodoro.
Incoperchiate e lasciate cuocere a fiamma bassa,se serve aggiungete acqua fino alla totale cottura della carne,alla fine aggiustate se necessario di sale la salsa.
Servite ben caldo con una bella spruzzata di prezzemolo tritato al momento.

Contorno:
Verdure gratinate

 


Ingredienti:
1 melanzana
2 zucchine
3 patate
1 peperone
4 pomodori rossi piccoli
100 g di pane grattato
1 spicchio d’aglio
1 ciuffo di prezzemolo
olio extravergine di oliva quanto basta
sale e pepe bianco quanto basta

Preparazione.
Pulire tutte le verdure: lavare, pelare e tagliare le patate a fette alte 5 millimetri circa nel senso della lunghezza. Nello stesso modo lavare e tagliare le zucchine. Lavare le melanzane e tagliarle nello stesso modo, salarle e metterle a sgocciolare per liberarle dall’amaro. Lavare il peperone, liberarlo dai semi e tagliarlo a fette. Lavare e tagliare i pomodori in due parti. Pulire le cipollette e tagliarle in due parti.

Preparare un impasto con il pane grattato, il prezzemolo tagliato fino fino, mezzo spicchio d’aglio schiacciato, un pizzico di sale e pepe e condire il tutto con olio extravergine d’oliva. Girare bene il composto fino a quando non diventa omogeneo.

Preparare le verdure gratinate e metterle al forno
Strizzare un pochino con le mani le melanzane che avete messo a sgocciolare. Ungere con l’olio una teglia (deve contenere le verdure senza che si sovrappongano) e disporre le melanzane, le zucchine e i peperoni, una vicino all’altra. In un’altra teglia disporre le patate e i pomodori, perchè le verdure gratinate, hanno cotture diverse.
Coprire ogni pezzo di verdura con l’impasto di pane grattato e fare così anche con le patate, se sembrano asciutte aggiungere un filino d’olio.
Infornare in forno caldo a 180° C per circa 15/20 minuti. Controlla con una forchetta la cottura delle diverse verdure; per alcune ci vorrà qualche minuto in più e per altre qualche minuto in meno.
Le verdure gratinate sono un ottimo contorno da preparare in anticipo.


Dolce:
Zeppole di Natale



 

500gr di farina 00
400ml di acqua tiepida (nella tradizione l'acqua non è misurata...è q.b.)
lievito di birra
la buccia del limone grattuggiata
miele
olio di semi per la frittura
1 cucchiaio scarso di zucchero
confettini colorati a piacere
 

Preparazione:
Versare l'acqua calda, ma non troppo, in un bicchiere graduato e sciogliere dentro il lievito , mescolando bene.
Mettere la farina in una ciotola capiente e versare l'acqua a filo, impastare bene con le mani e lavorare vigorosamente la pasta. Aggiungere la buccia del limone grattuggiata e un cucchiaio scarso di zucchero.
Impastare e sigillare bene la ciotola con del cellophane e volendo anche una bella coperta di lana. Lasciare lievitare per circa 1 ora e mezza. Friggiamo la pastella a cucchiaiate ( magari aiutandovi con due cucchiai) tuffandola nell'olio bollente, girando le zeppole quando risalgono a galla. Metterle in un piatto da portata, cospargerle di miele e a piacere di confettini colorati.

Vino e spumante italiani per brindare al Natale










 

 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7