Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 20-09-2017 - 16:35:06
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
I miti della canzone Italiana e Internazionale. Biografie e successi. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
765 Valentina Giovagnini I Miti della Canzone Nimue 04/2011 Apre eventuale link con Articolo 765 già pubblicato
Testo Articolo

Nasce ad Arezzo il 6 aprile del 1980. Si avvicina alla musica fin da molto piccola, studiando danza, in seguito canto, pianoforte e flauto, approfondendo lo studio della cultura medioevale e della musica celtica.
Nel 2001 inizia la collaborazione artistica con il suo produttore Davide Pinelli, a loro si aggiungerà l'autore Vincenzo Incenzo.
Nel 2001, Valentina incide il suo primo CD singolo, dal titolo "Dovevo dire di no", che non riscuote un grande successo, ma che le permetterà di accedere al Festival di Sanremo nella Categoria Giovani dell'anno seguente.
Nel 2002 partecipa al Festival di Sanremo con la canzone "Il passo silenzioso della neve", di Vincenzo Incenzo e Davide Pinelli. Arriva seconda nella categoria Giovani, dietro ad Anna Tatangelo. Il brano vince il premio per il miglior arrangiamento, ottenendo inoltre un enorme consenso di pubblico e critica. Nelle successive settimane raggiunge il quattordicesimo posto nella classifica dei singoli. A distanza di un mese dalla manifestazione, Valentina viene premiata a Sanremo Top come l'artista più venduta della categoria giovani. Il 15 marzo dello stesso anno viene pubblicato il suo primo album Creatura nuda e l'estate seguente partecipa al Festivalbar con il brano Senza origine.
Nell'estate dello stesso anno, partecipa per la prima volta al "Girofestival", con i brani Il passo silenzioso della neve e Senza origine.


Nei mesi successivi, arrivano prestigiose nomination dagli Italian Music Awards e dal Premio Titano - Festival di San Marino, rispettivamente nelle categorie "Miglior artista emergente" e "Miglior artista femminile dell'anno".
Nel 2002, l'artista torna in sala di registrazione, per incidere il suo secondo album, anticipato dall'uscita del singolo Non piango più, una fusoone di archi a tempo di tango argentino unite a sonorità elettroniche e ritmiche stile anni ottanta, inoltre, nel singolo è contenuto il brano Voglio quello che sento, dall'atmosfera "arabeggiante" ed etnica. L'uscita del secondo album, viene bloccata per problemi derivanti dal calo degli investimenti nel mercato discografico italiano.
Nell'estate del 2004 partecipa come ospite al "Girofestival", manifestazione canora, condotta da Mauro Marino, a Reggio Calabria, che ha come obiettivo, di portare alla ribalta le nuove generazioni di talenti della musica leggera italiana, dove presenta "Mi fai vivere" e "Dovevo dire di no", dall'album Creatura nuda del 2002.


Nonostante la difficoltà di tornare sul mercato discografico e l'esclusione alle edizioni 2003 con L'amore non ha fine, 2004 con L'attesa infinita, 2005 con Inimmaginabile e 2008 con Sonnambula, del Festival di Sanremo, Valentina continua ad esibirsi in pubblico e a comporre musica.
Il 15 novembre 2008, ospite alla trasmissione Sabato & Domenica Village su Rai1, Valentina dichiara di essere al lavoro per la pubblicazione di un nuovo album.
Il 2 gennaio del 2009 la cantante viene ricoverata al policlinico Le Scotte di Siena in gravissime condizioni, a causa di un incidente stradale avvenuto alle 15.30 tra Pozzo della Chiana e Foiano della Chiana, presso la frazione di Santa Luce: la ragazza esce fuori strada con la sua vettura, finendo contro un albero a lato della carreggiata.
Sul posto intervengono i sanitari del 118 ed il medico che, considerato il gravissimo trauma cranico, decide il trasferimento all'ospedale Le Scotte di Siena tramite l'eliambulanza.



 

Valentina muore nella tarda serata, nonostante un disperato intervento chirurgico.
I funerali, a cui hanno partecipato oltre duemila persone, si sono svolti il 4 gennaio 2009 presso la chiesa parrocchiale di Pozzo della Chiana.
Il 15 maggio 2009, a circa quattro mesi dall'improvvisa scomparsa, esce, il secondo e ultimo album di Valentina, intitolato L'amore non ha fine e distribuito dall'etichetta discografica Edel.La pubblicazione dell'album, contenente dodici brani registrati tra il 2003 e il 2008 più due ghost-tracks, è stata fortemente voluta dai familiari dell'artista, per finanziare, con i ricavati delle vendite, l'associazione no profit intitolata alla sua memoria.








 

 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 765-Valentina Giovagnini Il passo silenzioso della neve.mp3
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7