Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 30-04-2017 - 12:53:50
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
La gastronomia - Presentazione di pietanze tipiche italiane, a cura di Cristian Gazillo. Cristian Gazillo
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
715 Menu di febbraio Gastronomia Nimue 01/2011 Apre eventuale link con Articolo 715 già pubblicato
Testo Articolo

Antipasto: Sfogliatine crudo e Parmigiano



INGREDIENTI

250 g di pasta sfoglia
100 g di prosciutto crudo
20 g di Parmigiano Reggiano

PREPARAZIONE
Stendere la pasta sfoglia nello spessore uniforme di un paio di millimetri circa, fino a formare un quadrato.
Cospargere la superficie della pasta sfoglia con il prosciutto crudo ben sgrassato.
Unire il Parmigiano grattugiato grossolanamente, quindi arrotolare.
Affettare il rotolo così ottenuto in fette di un paio di centimetri.
Foderare una teglia con carta da forno e mettervi le sfogliatine, ben distanziate le une dalle altre. Appiattirle leggermente con una spatola larga.
Tenere le sfogliatine nel frigorifero fino al momento di cuocerle nel forno a 200°C per 15 minuti circa.

Primo Piatto: Pasta funghi e pancetta



INGREDIENTI
200 g di funghi champignon
50 g di pancetta affumicata
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio
100 ml di vino bianco secco
sale fino
160 g di pasta
pepe nero

PREPARAZIONE

Pulire i funghi eliminando la parte terrosa del gambo con le radichette e sciacquarli brevemente sotto acqua fresca corrente. Affettarli.
Ridurre la pancetta in cubetti.
Lavare il rosmarino, selezionare le foglie, tamponarle con carta da cucina e tritarle su un tagliere con la mezzaluna.
Mettere in una padella l'olio con uno spicchio d’aglio spellato e schiacciato con i denti di una forchetta. Farlo rosolare a fiamma media fintanto che non diventa uniformemente dorato, quindi unire la pancetta e il rosmarino tritato. Farla cuocere a fiamma vivace fino a farla abbrustolire. Togliere l’aglio ed unire i funghi. Lasciar cuocere un paio di minuti a fiamma vivace, bagnare con il vino bianco, quindi far cuocere a fiamma media, coperto per 15 minuti circa mescolando di tanto in tanto.
A fine cottura regolare di sale e tenere coperto.
Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere un mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco.
Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche istante, girando di frequente.
Servire immediatamente con una generosa grattugiata di pepe.

PASTA DI ABBINAMENTO IDEALE

Gramigna, farfalle, sedanini.

Secondo Piatto: Involtini pollo e prosciutto



INGREDIENTI

1 petto di pollo (400 g circa)
2 rametti di rosmarino
6 fette di prosciutto crudo (60 g circa)
sale
2 cucchiai d'olio extravergine di oliva
2 spicchi d'aglio
2 dita di vino bianco secco
1 cucchiaio di aceto balsamico
pepe

PREPARAZIONE

Tagliare il petto di pollo in 6 bastoncini per il senso della lunghezza. Rimuovere eventuali cartilagini o parti grasse.
Lavare il rosmarino, selezionarne le foglie e tritarle finemente su un tagliere con una mezzaluna.
Rimuovere dal prosciutto crudo il grasso di copertura visibile.
Prendere un bastoncino di pollo, cospargerlo con un pizzico di sale, uno di rosmarino tritato ed avvolgerlo in una fetta di prosciutto, fermandolo con uno stuzzicadenti.
Lavorare allo stesso modo ogni bastoncino di pollo.
In una padellina mettere l'olio e l'aglio spellato e leggermente schiacciato con i denti di una forchetta. Accendere il fuoco e far imbiondire l'aglio. Unire una manciata di rosmarino tritato, lasciare che sfrigoli qualche istante, quindi togliere l'aglio.
Unire gli involtini di pollo e farli rosolare uniformemente un minuto per lato. Aggiungere quindi il vino bianco e cuocere a fiamma vivace per un paio di minuti.
Abbassare la fiamma e cuocere coperto, a fuoco medio, per 5 minuti, girando gli involtini di tanto in tanto.
Trascorsi i 5 minuti, alzare la fiamma e lasciare che il fondo di cottura asciughi.
Unire un cucchiaio di aceto balsamico e far rapprendere secondo il grado di cottura desiderato.
Servire immediatamente, accompagnato da una generosa grattugiata di pepe.

Contorno: Grigliata di verdure d'inverno

INGREDIENTI

4 cipollotti
1 radicchio rosso
2 cicorie belga
2 carciofi
olio extravergine di oliva
aceto di vino
sale fino
1 limone
1 spicchio d’aglio
prezzemolo

PREPARAZIONE

Pulire i tipi di verdura secondo le indicazioni date. Scaldare la piastra in ghisa sul fuoco, ungerla con un filo d’olio ed asciugarla bene con carta da cucina. Cuocere secondo i tempi e le modalità riportate:

CIPOLLOTTI: lavarli sotto acqua corrente, rimuovere le radichette e parte del gambo verde. Se abbastanza grossi tagliarli a metà, altrimenti cuocerli interi. Il tempo di cottura è di 3-4 minuti per lato. Ungere con olio e salare.
RADICCHIO ROSSO: lavare sotto acqua corrente, incidere e dividere il cespo a metà. Se è molto grande si può tagliare anche in 4 spicchi. Sciacquare bene fra le foglie e metterlo a scolare per qualche minuto. Cuocere per 3-4 minuti dal lato del taglio e per 6-7 minuti dall'altro. Sarà pronto quando anche le foglie più interne avranno cambiato colore. Se la foglia a contatto con la piastra si è molto bruciata eliminarla. Ungere con olio e una goccia di aceto. Salare.
CICORIA BELGA: lavare sotto acqua corrente, incidere e dividere i cespi a metà. Cuocere per 3-4 minuti dal lato del taglio e per 6-7 minuti dall'altro. Se la foglia a contatto con la piastra si è molto bruciata eliminarla. Ungere con olio e salare.
CARCIOFI: pulire i carciofi togliendo le foglie più esterne e la punta pungente. Aprirli a metà, eliminare la peluria e metterli in acqua acidulata con fette di limone per 10 minuti circa. Cuocerli per 4-5 minuti dal lato del taglio e una quindicina di minuti dal lato delle foglie. Quando cotti, asportare le foglie esterne più bruciate, ungere con olio e cospargere di un trito di aglio e prezzemolo. Salare.

Dolce: Castagnole

INGREDIENTI

100 g di burro
500 g di farina, più altra per la lavorazione
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
200 g di zucchero, più altro per cospargere le castagnole
3 uova
50 ml di latte
olio di arachide per friggere

PREPARAZIONE

Far sciogliere il burro in un pentolino, a fuoco molto basso, quindi metterlo in una ciotolina a raffreddare.
Setacciare in una capace ciotola la farina con il lievito.
Unire lo zucchero e mescolare.
Fare un foro al centro della farina e rompervi le uova.
Unire il burro, il latte e cominciare ad amalgamare gli ingredienti, dapprima con una forchetta, quindi con le mani fino ad ottenere un composto sodo ed omogeneo. Se risultasse troppo appiccicoso unire altra farina. Se invece fosse troppo secco unire altro latte.
Portare il composto su un tagliere ben infarinato e continuare a lavorarlo per qualche minuto.
Tagliare un pezzettino di pasta, arrotolarlo con le mani sul tagliere fino ad ottenere un cordolo di 1 centimetro di diametro. Tagliarlo quindi a pezzettini di un paio di centimetri, appallottolarli ed inciderli con un taglio. Le palline dovranno avere la dimensione di una nocciola. Metterle man mano che sono pronte su una teglia coperta da un foglio di carta da forno infarinato.
Mettere sul fuoco un padellino con abbondante olio di arachide e friggere le castagnole poche per volta, a fiamma bassa, fintanto che non saranno ben gonfie e dorate. E' molto importante che friggano non troppo velocemente, altrimenti bruceranno all'esterno, resteranno crude all'interno e non si gonfieranno. Per trovare la temperatura giusta fare un paio di prove con una-due castagnole, aprendole appena scolate per verificare la cottura all'interno.
Man mano che sono cotte disporle su un foglio di carta da cucina ad assorbire l'unto in eccesso. Passarle quindi nello zucchero, scuotere le eccedenze e disporle in un piatto.


Il tutto accompagnato da un robusto vino rosso.





 

 

 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7