Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 18-08-2017 - 06:44:10
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Presentazione della rubrica a cura del redattore. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
700 Intervista a Gianna Martorella Intervista Nimue 05/2010 Apre eventuale link con Articolo 700 già pubblicato
Testo Articolo

Nata a Piombino, ma vissuta per diversi anni a Taranto e infine approdata a Roma; la Capitale che le ha dato in qualche modo la notorietà…

Gianna, perché proprio il mestiere dell’imitatrice?
Il mestiere dell'imitatrice nasce da una mia passione, che coltivo da quando avevo 4 anni, dal gioco al lavoro il passo è stato breve. Le ho sempre fatte le imitazioni, dapprima in casa, davanti ai parenti, poi a scuola e infine era talmente la voglia di far partecipe un pubblico sempre più numeroso, che è diventato un vero e proprio lavoro.

Da imitatrice a scrittrice… quest’anno hai fatto ritorno a Piombino, per presentare questo tuo libro che s’intitola “ Nei panni degli altri”, raccontaci di cosa si tratta…
"Nei panni degli altri" è un’autobiografia. Parlo molto della mia vita artistica e non, intrecciando le due in una sorta di romanzo, che racconta molto di sentimenti e di emozioni. Un libro che si rivolge al pubblico, che per anni mi ha seguito e che si è chiesto e mi ha chiesto che fine avessi fatto. In questo libro parlo del mondo dello spettacolo, quindi può interessare tutti coloro che ne sono attratti in qualche modo, dal dietro le quinte, le curiosità, gli aneddoti... Parlo delle difficoltà incontrate nell'intraprendere questo lavoro, degli ostacoli lungo il cammino, ma anche delle tante grandi gioie e soddisfazioni che ho ottenuto nei quasi 30 anni di carriera. Racconto di personaggi famosi che mi sono stati accanto, nominando coloro che in un certo senso mi hanno dato una mano e tralasciando per eleganza e discrezione i nomi invece di quelli che mi hanno reso tutto più difficile.



 

Quanto ti sono stati d’aiuto per la carriera artistica gli incontri con personaggi noti della TV, come Pippo Baudo e Paolo Limiti?
Beh, sono stati determinanti. Grazie a Pippo Baudo ho iniziato la mia avventura nel mondo dello spettacolo, nel 1983 partecipando ad una puntata di "Domenica In", andando in onda per la prima volta sulle reti Rai.. Baudo mi ha permesso di conoscere meglio questo ambiente e di entrarne a far parte, avrebbe potuto anche fare qualcosa di più per me..come aveva promesso..ma ahimè non è successo.
Paolo Limiti è stato una delle ultime persone con le quali ho lavorato che mi ha insegnato molto e mi ha dato la possibilità di lavorare nella sua trasmissione per ben 6 anni.. Un uomo eccezionale a cui dedico molto spazio nel mio libro.


Che ricordo conservi di Enzo Tortora?
Di Enzo Tortora conservo tutto sommato un bel ricordo. Per quanto l'esperienza che ho vissuto come primo impatto con la televisione nazionale, non è stata piacevole, ma di questo, racconto tutto dettagliatamente nel libro. Di Enzo non si può dire altro che era un gran signore, una persona garbata, gentile e molto educata. L'immagine che dava ai telespettatori corrispondeva in pieno a quella del suo privato.



 

Fra tutti i personaggi che hai imitato, qual è stato quello difficile sul quale hai dovuto lavorare di più?
Quando imito un personaggio lo faccio perche è scattato qualcosa che mi ha permesso di entrare nella sua psicologia. Avviene tutto in maniera molto spontanea e naturale. Difficilmente studio, ma è capitato anche di dover fare questo. Un personaggio difficile è stata Milva, perché Paolo Limiti gradiva che io facessi la sua imitazione nel parlato.

Nel 1980 partecipi allo spettacolo “A fortuna di Pulcinella” e recentemente sei tornata sul palcoscenico con la commedia teatrale ‘’Questo è il paese dee so’le?” Cos’è per Gianna il teatro?
Il teatro ha rivestito una grande importanza agli inizi della mia carriera. Ho fatto teatro per circa quattro anni ancora adolescente, interpretando svariati ruoli, in lavori molto importanti: Albee, Pirandello, Goldoni, Ionesco, O'Neill, Osborne, ecc. E, per finire ho lavorato nella compagnia teatrale di Luca De Filippo; avevo una particina, ma la soddisfazione è stata tanta. Mi piace recitare, ma le imitazioni hanno preso il sopravvento e cosi l'ho trascurato un pò, ma non è detto che possa ancora tornarci.



 

In questi anni di silenzio, lontano dalla televisione, di cosa ti sei occupata?
Lontana dalla televisione, inizialmente per motivi dipendenti da me e, in seguito forzatamente, mi sono dedicata ad altre cose. Intanto ho fatto la mamma, un lavoro impegnativo che mi ha assorbito in maniera totale per almeno quattro anni, poi ho comunque continuato a fare serate, ospitate in TV, anche se sporadiche e poi l'anno scorso mi sono dedicata alla stesura del mio libro...

Che tipo di genitore sei?
Questa è una bella domanda... Intanto sono ahimè un pò ansiosa e molto apprensiva. Non sono particolarmente severa, ma sono costretta ad esserlo, perché altrimenti la piccola prende il sopravvento, avendo grazie a Dio un bel caratterino, ribelle e cocciuta. E' ancora piccola, ma vorrei riuscire ad avere con lei innanzitutto un bel dialogo e molta comunicazione e in parte ci sono riuscita.



 

Il Natale è ormai imminente…un ricordo particolare che ti lega a questa festa così solenne?
Il Natale mi ha sempre messo addosso un “non so che” di malinconico e nostalgico... E' una festa che rievoca inevitabilmente ricordi lontani, di un passato che non c'è più. Ricordi di mio padre che ho perso da molti anni, ma quando si avvicinano le feste la malinconia la fa da padrona… E il pensiero di questa festa bellissima, che trascorrevamo sempre tutti insieme, con la nostra bella, grande famiglia, che ora si è molto sgretolata...

Progetti futuri per questo nuovo anno 2011?
Sai, i progetti ci sono sempre, teatro e anche un programma televisivo su reti Sky, ma la scaramanzia non mi permette di parlare molto...

Due parole di augurio per i nostri lettori e per tutti gli italiani…
Spero tanto che sotto l'albero, oltre a molti regali, riceveranno quest'anno, tanto affetto e serenità. Auguri di Buon Natale a tutti i lettori!



 

Un augurio di Buon Natale e un ringraziamento speciale a Gianna Martorella per averci regalato la sua simpatia e disponibilità nel contesto di questa intervista.
 

 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 700-Alegria de Cirque du Soleil.mp3
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7