Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 22-08-2017 - 18:32:46
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Rubrica interamente dedicata alla programmazione cinematografica periodica, con pubblicazione on-line. Al suo interno, troverete le recensioni dei migliori film in proiezione in tutte le sale cinematografiche, redatte in maniera facilmente comprensibile e rivolte ad un pubblico ampio, fatto non solo di esperti del settore, ma anche da gente comune. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
668 Robin Hood Recensioni cinematografiche Nimue 03/2010 Apre eventuale link con Articolo 668 già pubblicato
Testo Articolo

Film epico diretto da Ridley Scott, con protagonista Russell Crowe e Cate Blanchett. Il fortunato e vincente binomio Scott-Crowe torna sul grande schermo per un nuovo ed emozionante “Gladiatore”, questa volta, in versione arco e frecce. Il film ha come eroina la leggendaria figura di Robin Hood, che rubava ai ricchi per sfamare i poveri. Nell’Inghilterra del XIII secolo, Re Riccardo Cuor di Leone (Danny Huston) sta tornando in patria dopo dieci anni di crociate in Terrasanta. Tra i suoi soldati c’è anche Robin Longstride (Russell Crowe), abile arciere che ha lasciato l’Inghilterra da bambino.


Durante un’ultima battaglia in territorio francese il Re morirà e, per una strana fatalità, Robin si ritroverà a ritornare in Inghilterra per restituire la spada di Sir Loxley a Nottingham. Robin a Nottingham s’innamorerà della vedova di Sir Loxley, Lady Marion (Cate Blanchett). Intanto il principe Giovanni viene eletto Re e aumenterà le tasse sulla popolazione, che già impoverita deciderà di rivoltarsi contro il dispotismo del neo-re. L’Inghilterra è in pericolo: i Francesi stanno per conquistare le coste.
Robin riuscirà a unire i cavalieri inglesi in una battaglia epica per scacciare l’invasore francese. Il Re Giovanni, geloso della fama raggiunta da Robin, decide di condannarlo. Da qui inizia la leggenda di Robin Hood.

Il maestro della cinematografia Scott regala con questo film un nuovo kolossal, con bellissime fotografie, tanta azione, amore e battaglie epiche. In realtà il film risulta storicamente poco credibile: Robin Hood, da arciere diventa padre della “Carta della Foresta”e la stessa Lady Marion non è più la dama gentile e delicata della storiografia cinematografica, ma diventa una valorosa guerriera.
Un pò “Sbarco in Normandia”, un po’ “Signore degli Anelli”, anche le stesse scene di battaglia perdono la loro originalità.

Russel Crowe in questo film risulta invecchiato, appesantito e la sua interpretazione non incarna perfettamente l’agile figura del giovane Robin Hood.
Se la sceneggiatura da un lato risulta originale, dall’altro lato presenta lacune e invenzioni storiche troppo palesi.
“Robin Hood” non è “Il Gladiatore“: manca la storia, l’autenticità, l’emozione del grande kolossal.

In ogni caso, resta un film carino, che vale comunque la pena di andare a vedere al cinema.
 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 668-Bryan Adams - (Everything I Do) I Do It For You.mp3
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7