Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n 935 / Titolo: L
Apre Articolo n 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n 956 / Titolo: Pino  Daniele .
Apre Articolo n 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n 964 / Titolo: Il Fumetto  una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualit|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosit|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanit e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 22-08-2017 - 18:44:32
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a met della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Eventi - a cura della Redazione Nimue e Melusina
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticolonLink
631 Il carnevale antrodocano Eventi Nimue 01/2010 Apre eventuale link con Articolo 631 gi pubblicato
Testo Articolo

La rappresentazione de " Li dodici mesi ", un antico rito propiziatorio che segna il passaggio dall'inverno alla primavera .
I tredici personaggi sfilano sulle loro cavalcature lungo le vie del paese e danno vita ad una rappresentazione che coinvolge tutti gli abitanti di Antrodoco e non solo. Il padre dei dodici mesi, che rappresenta l'anno appena trascorso, presenta man mano i dodici figli che declamano in versi il mese che rappresentano: " Io so Gennaru sfasciapajari..."

La speranza quindi che la natura mantenga ancora una volta le sue promesse e tutto si svolga secondo le regole; che in inverno nevichi ed in estate splenda il sole, che ci siano le condizioni per seminare e poter raccogliere e che quindi sia garantito il futuro della comunit, ieri, come oggi.
Tornano in vita per un giorno " gli antichi mestieri: lu ferraru e lu callaranu, lu mastaru e lu tinozzaru, lu falegname e lu canestraru".
La sfilata viene aperta da " Carnavale ", dagli antichi " carri della quattro stagioni " e dai personaggi dell'antico carnevale; da Rocchittu 'e Mirellu a Purginella, dai mazzamorelli ai personaggi de Lu Sposalizziu, liberamente interpretati dalla fantasia dei ragazzi delle scuole che concludono la sfilata con una grande quadriglia per organetto e banda.

Il gran "vecchio", padre dei dodici mesi e capo della compagnia, indossa una bombetta come copricapo, una mantella sulle spalle; porta un bastone e ha il volto mascherato con una lunga barba di stoppa. Naturalmente il Padre dei dodici mesi precede l'intera compagnia, che per qualche anno ha sfilato per il paese su cavalli, muli e somari. Ognuno dice la propria battuta; inizia il Padre, a cui corrispondono in coro i figli, poi Purginella, che introduce gennaio, febbraio e cos via...

Marted grasso, che precede Le Sacre Ceneri, come da tradizione, accompagnato dal popolo in lacrime, si svolgono i solenni funerali di " Carnavale ", che sar " buttatu a fiume e bruciatu ".

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 631-RondoVenezianoFantasia.mp3
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7