Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 27-04-2017 - 03:21:19
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Passeggiate su luoghi e itinerari italiani, spesso a tema. Antonio Timoni
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
618 LA CARNIA - Prima parte A spasso intorno a... Antonio Timoni 01/2010 Apre eventuale link con Articolo 618 già pubblicato
Testo Articolo

Foto ArticoloContinuo Articolo
Nome: 618-ITINERARIO.JPG - Ingrandisci
ITINERARI TURISTICI FRIULI VENEZIA GIULIA LA CARNIA LA CARNIA – Prima parte PORDENONE – SPILIMBERGO – PORDENONE
Nome: 618-casettacarnica_jpg.jpg - Ingrandisci
L’itinerario interessante e suggestivo si svolge tutto in montagna e ci conduce attraverso paesaggi mutevoli, eppure accomunati tutti dalla stessa atmosfera di civiltà che è il fascino segreto di questi luoghi. L’ambiente alpino ha qui caratteri intensi e rudi, pascoli ( circa il 60% della superficie in Carnia), paesi dove l’architettura antica è talvolta in legno o in legno e pietra, boschi e industrie di legname.
Nome: 618-Carnia in fiore.jpg - Ingrandisci
Il percorso fa un ampio giro attraverso la Carnia portandoci alla scoperta di una regione alpina poco nota, alla quale, tuttavia, le intatte bellezze naturali, la ricchezza e varietà della flora, nonché la grande ospitalità, meriterebbero più ampie fortune turistiche, anche se negli ultimi anni si è potuto notare un buon incremento di presenze.
Nome: 618-maniago - lame.jpg - Ingrandisci
Partendo da Pordenone si risalirà, attraverso la ricca campagna, fino a Maniago, centro noto in tutto il mondo per l’artigianato delle lame, in grado di produrre anche i più delicati strumenti chirurgici e la riproduzione di armi antiche (usate spesso in cinematografia).
Nome: 618-Val Tramontina.jpg - Ingrandisci
Ci si inoltra quindi nella Val Tramontina, dove il paesaggio è ancora vergine e l’ospitalità e la genuinità dei cibi ( ottimo il formaggio di latteria) resta un fatto di costume.
Nome: 618-lago di tramonti.jpg - Ingrandisci
Costeggiato il grande lago dei Tramonti, dalle acque di un verde intenso, entreremo in Friuli dove la fanno da padroni boschi e foreste, rocce a picco e larghi greti fluviali, vasti prati erbosi
Nome: 618-Pesariis piazza della pesa.jpg - Ingrandisci
e paesi sparsi che ricordano nel nome (per esempio Pesariis lo deriva dalla “pesa” per valutare le imposte sulle merci in transito)
Nome: 618-Prato_Carnico.jpg - Ingrandisci
e nell’architettura delle case (Prato Carnico), l’antico passato di luoghi di comunicazione economica e culturale.
Nome: 618-Sauris1.jpg - Ingrandisci
Dal centro turistico di Ampezzo saliremo sino a Sauris, con le tradizionali costruzioni in legno che comprendono l’abitazione e il fienile,
Nome: 618-forcella lavardet.jpg - Ingrandisci
e, attraverso Forcella Lavardet, raggiungeremo la Val Pesarina, una delle vallate più caratteristiche della Carnia, sia dal punto di vista storico-artistico, sia per la bellezza dei paesaggi.
Nome: 618-Val Pesarina e Prato Carnico.jpg - Ingrandisci
Regione molto antica, la Carnia era già abitata prima della colonizzazione romana e conserva vivo l’orgoglio della unicità della sua cultura,
Nome: 618-arti-popolari-300x246.jpg - Ingrandisci
dimostrandolo al visitatore con il suo artigianato e facendogli rivivere la storia delle sue tradizioni popolari nel Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” che comprende una collezione etnografica fra le più complete in Europa
Nome: 618-museo tolmezzo - filatura.jpg - Ingrandisci
e ripercorre la vita e le tradizioni in Carnia dal XIV al XIX sec. attraverso la ricostruzione di ambienti domestici e di lavoro con oggetti, arredamento e vestiti
Nome: 618-scuolamosaici2.jpg - Ingrandisci
o quella artistica nella Scuola Mosaicisti di Spilimbergo.
Nome: 618-Brovada1.jpg - Ingrandisci
La tradizione culinaria ci riserva invece ancora le buone minestre carniche a base di latte, le grigliate di carne, il maiale, il capriolo con la polenta e la “brovada”, piatto esclusivo del Friuli
Nome: 618-dolci di Carnia chebei_jpg.jpg - Ingrandisci
e per finire i dolci (eccezionali quelli con le mele).
Nome: 618-pordenone.jpg - Ingrandisci
Pordenone è un centro industriale e commerciale della pianura friulana (m 24)
Nome: 618-Pordenone - fiera.jpg - Ingrandisci
ed è sede tra agosto e settembre di una Fiera campionaria Nazionale vi vaste dimensioni con prodotti elettrodomestici, tessili, dell’elettronica e della ceramica;
Nome: 618-Pordenone - fiera 1.jpg - Ingrandisci
si può dire così che una nuova città moderna si è affiancata alla vecchia Pordenone che comunque conserva intatta la passata fisionomia artistica e storica.
Nome: 618-pordenone_scorcio centro storico.jpg - Ingrandisci
Il suo nucleo antico si formò tra i sec. XIV-XVII ed è ricco di monumenti e palazzi di notevole interesse artistico che si equilibrano molto bene tra loro pur avendo elementi gotici, tardo-gotici e rinascimentali.
Nome: 618-Pordenone - corso vittorio emanuele II.jpg - Ingrandisci
Su Corso Vittorio Emanuele, fiancheggiato da palazzetti gotici, rinascimentali e barocchi,
Nome: 618-Pordenone, municipio e torre orologio.jpg - Ingrandisci
si affaccia il Palazzo Comunale splendido complesso medioevale dalle belle arcate gotiche del porticato e la rinascimentale Torre dell’Orologio.
Nome: 618-Pordenone - duomo di S. Marco.jpg - Ingrandisci
A pochi passi si erge il bel Campanile di S. Marco, robusta e altissima costruzione tardo-gotica; esso è isolato dal Duomo, la cui facciata incompiuta è arricchita da un bel portale rinascimentale.
Nome: 618-Pordenone-Duomo_di_San_Marco_interno.jpg - Ingrandisci
All’interno della chiesa si può ammirare la Madonna della Misericordia di G. Antonio de Sacchio detto il Pordenone (1483-1539), l’artista più illustre della città.
Nome: 618-Pordenone - palazzo ricchieri.jpg - Ingrandisci
Altri lavori del Pordenone si possono vedere nel Museo Civico che, nelle sale del Palazzo Ricchieri, conserva opere d’arte di artisti friulani e veneti.
Nome: 618-Pordenone Castello-Ragogna.jpg - Ingrandisci
Ancora, nel castello dei Ragogna, in Borgo Torre, che ha all’interno una chiesetta del sec. VI-VII e un fonte battesimale bizantino, c’è un museo privato che raccoglie reperti e ceramiche dall’età romana al Rinascimento, provenienti da scavi della zona circostante.
Nome: 618-Pordenone - Museo di Storia naturale.jpg - Ingrandisci
Fossili, minerali e uccelli delle specie più diverse, sono esposti infine nel Museo di Storia Naturale.
Nome: 618-Pordenone - chiesa e campanile di g.giorgio.jpg - Ingrandisci
Merita una visita anche la Chiesa di San Giorgio in stile neoclassico dal caratteristico campanile ottocentesco.
Nome: 618-sacile fiera.jpg - Ingrandisci
CURIOSITA’ E GASTRONOMIA : da Pordenone a Sacile (Km 12) per la Fiera degli “Osei” (uccelli) che si tiene in Agosto. L’appuntamento è ora per il prossimo numero della rubrica; lasceremo quindi Pordenone ed inizieremo il vero e proprio itinerario. ANTONIO TIMONI
Nome: 618-TitoloCarnia.jpg - Ingrandisci
Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7