Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 22-08-2017 - 18:32:27
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Presentazione delle città più belle d'Europa, con la descrizione di un percorso ideale, per far conoscere alcune delle loro piazze, palazzi e monumenti Antonio Timoni
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
616 ROMA - Parte VII Profili di citta Antonio Timoni 01/2010 Apre eventuale link con Articolo 616 già pubblicato
Testo Articolo

Foto ArticoloContinuo Articolo
Nome: 616-rione_XVEsquilino.jpg - Ingrandisci
PROFILI DI CITTA’ ROMA - Parte 7 Ci dedicheremo ora alla visita del rione Esquilino, creato nel 1870 all’epoca della proclamazione di Roma capitale, che occupa le pendici orientali dell’omonimo colle;
Nome: 616-chiesa_di_san_carlo_alle_quattro_fontane_roma.jpg - Ingrandisci
da piazza Barberini percorrendo tutta via delle Quattro Fontane, si giunge in via Nazionale (altra strada dello shopping romano che collega piazza Venezia con piazza della Repubblica), non prima di aver visitato però la piccola chiesa di S. Carlino che rappresenta uno dei gioielli dell’architettura barocca romana, opera del Bernini.
Nome: 616-palazzo_del_viminale.jpg - Ingrandisci
Attraversata via Nazionale, arriviamo al palazzo del Viminale, costruito intorno al 1915 e che ospita attualmente il Ministero degli Interni
Nome: 616-Teatro_dell_opera_rome.jpg - Ingrandisci
con davanti il Teatro dell'Opera di Roma dedicato all'opera lirica e al balletto; è anche conosciuto come Teatro Costanzi, dal nome del suo artefice, Domenico Costanzi.
Nome: 616-obelisco_roma_esquilino011.jpg - Ingrandisci
Poco più avanti ecco piazza dell’Esquilino con l’obelisco appartenente, al pari del gemello posto in piazza del Quirinale, al Mausoleo di Augusto e sistemato lì nel 1587.
Nome: 616-st-smaria-maggiore-h.jpg - Ingrandisci
Siamo ormai vicino alla chiesa più importante del quartiere, Santa Maria Maggiore (raggiungibile con la Metro A fermata Termini e con Metro B fermata Cavour) che è caratterizzata da diversi stili architettonici.
Nome: 616-s. maria maggiore soffitto.jpg - Ingrandisci
Costruita intorno al 420 d.C. , questa basilica conserva l’originale navata a tre colonne, mentre il pavimento in marmo e il campanile sono medioevali; la facciata, la cupola e le cappelle con marmi pregiati sono in stile barocco, mentre il soffitto a cassettoni è rinascimentale.
Nome: 616-s_maria maggiore altare.jpg - Ingrandisci
Gli interni sono bellissimi con mosaici splendidi e con l’altare che fa sfoggio di una preziosissima decorazione in pietre dure e un bassorilievo, opera del Maderno, raffigurante papa Liberio che segna il perimetro della cattedrale; l’altare accoglie inoltre una bella Madonna di fattura bizantina.
Nome: 616-cappella_sistina_smaria_maggiore.jpg - Ingrandisci
In fondo alla navata si apre la Cappella Sistina che accoglie le spoglie di papa Sisto V e a fianco quelle di papa Pio V; in perfetta simmetria con la Cappella Sistina, al termine della navata sinistra, si trova la Cappella Paolina con il monumento sepolcrale di papa Paolo V. Da segnalare infine anche l’Oratorio del Santo Presepio e la Cappella Sforza, disegnata da Michelangelo nel 1564.
Nome: 616-S. M.maggiore.jpg - Ingrandisci
La tradizione vuole che la notte del 5 agosto 356, sotto il pontificato di San Liberio, la Madonna coperta di neve apparisse in sogno al Santo e ad un nobile romano, pregandoli di costruire un Santuario dedicato a Lei sulla sommità dell’Esquilino; al risveglio si accorsero che sul colle aveva nevicato davvero e quindi il Papa ordinò di costruire proprio lì una basilica. Ogni anno a Roma, la sera del 5 agosto, si ripete la leggenda e si rievoca la nevicata miracolosa sulla chiesa con neve artificiale; chi si trovasse in quel periodo in città, ne può approfittare per assistere alla rappresentazione che è molto suggestiva e assicuro ne vale veramente la pena.
Nome: 616-colonna_smaria_maggiore.jpg - Ingrandisci
In piazza di Santa Maria Maggiore si erge la Colonna della Vergine alta più di 14 metri, trasportata qui nel 1614 ed il Maderno la sistemò simmetricamente rispetto all’obelisco dell’Esquilino facendovi costruire sotto una fontana; la statua in bronzo della Vergine con Bambino posta sulla sommità è opera del Berthelot e di Orazio Censore.
Nome: 616-mappa-esquilino-roma.gif - Ingrandisci
Molte sono le chiese situate in questa zona di Roma e purtroppo per ragioni di spazio, ne segnalerò soltanto alcune, come quella di Santa Prassede e San Pietro in Vincoli
Nome: 616-chiesa di santa prassede.jpg - Ingrandisci
Santa Prassede, paleocristiana, ( raggiungibile con la Metro A, fermata Vittorio Emanuele) fu fondata nel IX sec. da papa Pasquale I
Nome: 616-Basilica_di_Santa_Prassede,_Rome interno.jpg - Ingrandisci
ed è caratterizzata da splendidi mosaici che rendono l’interno davvero spettacolare.
Nome: 616-santa prassede cappella.jpg - Ingrandisci
Molto graziosa la Cappella di San Zenone, costruita per ordine del papa, come mausoleo per la madre Teodora e anticamente definita il “Giardino del Paradiso”.
Nome: 616-spietro_in_vincoli.jpg - Ingrandisci
La chiesa di San Pietro in Vincoli ( raggiungibile con la Metro B, fermata Colosseo), deve il suo nome dalle due catene (vincoli) con le quali San Pietro sarebbe stato legato a Gerusalemme e poi a Roma, nel Carcere mamertino
Nome: 616-catene - s.pietro in vincoli.jpg - Ingrandisci
ed esposte sotto l’altare.
Nome: 616-mose - s. pietro in vincoli.jpg - Ingrandisci
La basilica fu consacrata da papa Sisto III intorno al 439 e ciò che attrae maggiormente l’attenzione, è l’incompiuto Mausoleo di Giulio II, opera di Michelangelo, con al centro la possente figura di Mosè, scolpita dal maestro.
Nome: 616-rioni.jpg - Ingrandisci
Di fianco al rione Esquilino, si sviluppa la zona di piazza Esedra e dei quartieri Umbertini.
Nome: 616-chiesa di santa maria della vittoria.jpg - Ingrandisci
Qui in via XX Settembre sorge la chiesa di Santa Maria della Vittoria ( Metro A, fermata Repubblica), iniziata dal Maderno nel 1608.
Nome: 616-statua di santa teresa del bernini - chiesa di s. maria della vittoria.jpg - Ingrandisci
L’interno è a una sola navata e le decorazioni di marmi, stucchi, ori e fregi sono in stile barocco; le pitture più importanti sono del Domenichino. Il capolavoro assoluto all’interno della chiesa si può vedere però nella Cappella Cornaro, dove si trova la statua di Santa Teresa del Bernini, un’opera raffinata che i raggi di luce rendono molto spettacolare.
Nome: 616-basilica_santa_maria_degli_angeli_roma_2.jpg - Ingrandisci
Non lontana un’altra bella chiesa merita una visita, Santa Maria degli Angeli, costruita dove nell’antichità sorgevano le Terme di Diocleziano; così, oggi, chi vuole vedere i ruderi del più grande complesso balneare dell’antica Roma, deve necessariamente entrare nella chiesa ricavata da Michelangelo nell’aula centrale delle terme,
Nome: 616-chiesa_di_san_bernardo_alle_terme_roma_1.jpg - Ingrandisci
oppure non lontano, nella chiesa di S. Bernardo, che occupa una struttura a pianta circolare dotata di cupola, ricavata anch’essa da un ambiente delle terme.
Nome: 616-foto-2-la-basilica s. maria degli angeli interno.jpg - Ingrandisci
L’interno della chiesa di Santa Maria degli Angeli è reso estremamente suggestivo dalle proporzioni della navata trasversale e dall’altezza della volta; fra le opere conservate da segnalare il Martirio di S. Sebastiano del Domenichino.
Nome: 616-Terme_Diocleziano_-_ingresso_al_Museo_Nazionale_Romano_00355-6.jpg - Ingrandisci
Il Museo Nazionale romano, che è uno dei più importanti del mondo, occupa in gran parte il cinquecentesco convento dei Certosini, costruito anch’esso sui resti delle Terme di Diocleziano.
Nome: 616-800px-Palazzo_Altemps_-_cortile_.jpg - Ingrandisci
Il Museo ha trovato, a partire dal 1927, una nuova sistemazione articolata in tre nuclei principali, dislocati in altrettanti edifici della città. Così, alla sede tradizionale, ospitata presso le Terme, si sono aggiunti due nuovi nuclei espositivi, uno a Palazzo Altemps presso piazza Navona
Nome: 616-palazzo_del_collegio_romano_roma.jpg - Ingrandisci
e l’altro all’ex Collegio Massimo, che contengono le fasi dell’evoluzione della civiltà romana dall’età repubblicana a quella imperiale.
Nome: 616-Rome_rione_XV_esquilino_logo.png - Ingrandisci
Ci fermiamo qui e riprenderemo il nostro percorso partendo da piazza dei Cinquecento, il tutto nel prossimo capitolo. ANTONIO TIMONI
Nome: 616-TitoloRoma.jpg - Ingrandisci
Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7