Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 11-12-2017 - 01:17:44
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Editoriale - a cura della Redazione Nimue e Melusina
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
603 Gli italiani che preferiscono le donne dell’Est Editoriale Nimue 06/2009 Apre eventuale link con Articolo 603 già pubblicato
Testo Articolo

Le donne italiane sanno essere molto sensuali (se vogliono), non ci sono dubbi. I capelli con la piega appena uscite dal negozio del parrucchiere, le scarpe con i tacchi alti, le magliettine, le giacchine, i gioielli, i profumi. Allora, perché gli uomini italiani preferiscono le straniere? Semplicemente perché le straniere, specialmente le donne dell’Est, hanno avuto una vita diversa rispetto alla nostra. Abituate da sempre al grande sacrificio: cucire, lavorare all'uncinetto, dipingere, riparare, verniciare, mettere la tappezzeria, montare i mobili, cucinare… e gli uomini italiani rimangono stupiti da tutto questo.
La verità è che la donna italiana, aprendo bene gli occhi, è diventata giustamente più esigente, senza stare lì ad accontentarsi di ciò che l'uomo "padrone" concede per sua grazia. Le donne "dell'Est", a quanto pare si concedono in maniera più veloce rispetto alla donna italiana, poche domande e pochi progetti.

Generalizzare può essere sbagliato, ma è alla base della conoscenza umana e allora possiamo dire che fra una donna italiana e una straniera, specialmente dell’Est, ci sono differenze enormi.
Le donne russe, per esempio, sono certamente più forti e più affettuose. Ciascuna ha i propri limiti, per quanto riguarda la pazienza e la tolleranza, ma le russe hanno normalmente una resistenza molto più forte. E’ dunque in parte per questo, che gestiscono più facilmente i problemi familiari e che le coppie italo-russe sono in media più solide. In Russia le donne sono molto più numerose degli uomini. E’ dunque nel Dna di ogni donna dell’Est la volontà forte di tenere stretto a sé il proprio uomo. E’ grande la paura di rimanere senza e ciò comporta nella società russa una notevole riprova sociale: la donna senza uomo è una persona di serie B. Le donne dell’Est odiano il femminismo occidentale. Preferiscono conciliare l’arte di piacere a quella di riuscire. In Europa i giornali femminili si pongono sempre la stupidissima domanda, se per una donna è meglio far carriera, o avere dei figli, mentre le donne dell’Est fanno entrambe le cose, senza porsi domande cretine. Hanno imparato da generazioni ad allevare i figli e adeguarsi al lavoro obbligatorio.

Ma qual è il loro segreto? Secondo gli psicologi, la loro freschezza, che accompagnata da un certo alone di mistero, sa suscitare passioni profonde, ma probabilmente anche la loro volontaria sottomissione ai desideri dell'uomo. Secondo un’indagine, sembrerebbe che le italiane siano molto più complicate e alla ricerca di gratificazioni sociali. Quando hanno fatto carriera, hanno già una certa età e non si accontentano facilmente. Se scelgono un uomo è perché sono veramente convinte che sia quello giusto, altrimenti preferiscono rimanere single. Le donne dell’Est invece, nel loro Paese hanno molti problemi. Molte sono vedove, giovani e splendide, in maggioranza oneste, temprate dalla vita, affidabili e fedeli.
Sposando una donna dell’Est, c’è anche da dire, che spesso la sposa è generalmente più giovane di circa una decina d’anni rispetto all’uomo italiano.

Ma…attenzione! Il matrimonio a volte rappresenta la scorciatoia per immigrate clandestine in cerca di un permesso di soggiorno. E capita anche, che attempati uomini d'affari acquistino illegalmente contratti di matrimoni, solo per avere una donna oggetto, sempre gentile, giorno e notte. Così, ogni tanto qualcuna scappa e racconta tutto alla polizia... altro che amore!
 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 603-Leragazzedellest.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7