Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 23-04-2017 - 11:58:34
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Perle d'Italia - Alla scoperta di piccoli ma incantevoli luoghi e città, da visitare. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
575 La festa degli artisti a Cervara di Roma Perle Italia Luca Magrini Cupido 05/2009 Apre eventuale link con Articolo 575 già pubblicato
Testo Articolo

Cervara è un avamposto nel Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini ed è situata nella stupenda Valle Dell’Aniene. Una Cervara ricca di bellezze. La chiave del successo della manifestazione è stato il profilo innovativo che le è stato attribuito: “paese e territori che ce la vogliono fare”, uno degli slogan della manifestazione. La presentazione della manifestazione è avvenuta all’interno della chiesa Maria Ss. Della Visitazione. E’ stata presentata Dia-logos; una rassegna internazionale e itinerante d’arte dedicata ai giovani autori provenienti dai Paesi del bacino del Mediterraneo e più in generale dall’intera Europa.
Le tematiche principali affrontate sono state quelle dell’incontro e del dialogo tra le culture attraverso il segno artistico; Dia logos a Cervara è stata un’occasione per imparare una diversa tradizione e identità culturali; un’opportunità data ai giovani per sviluppare l’unità nella diversità della nuova Europa.

I giovani artisti hanno affrontato il tema del viaggio dell’incontro tra cultura e mondi, hanno interpretato opere ex novo in un viaggio per valorizzare il silenzio, la musica, i colori, le architetture, accolti dal Borgo Autentico di Cervara. . Hanno soggiornato a Cervara Samuel Morse, pittore, storico ma soprattutto conosciuto per essere l'inventore del famoso codice Morse. Scrittori quali Edward Lear e Théophile Gautier, il pittore realista Jean-Baptiste Camille Corot, il poeta spagnolo Rafael Alberti una sua poesia domina la piazza principale e molti altri personaggi conosciuti dell'epoca. Ma su tutti, il pittore che ha immortalato il piccolo comune rendendolo famoso in Italia e in Europa fu Ernest Hébert. è stato ospite di Cervara per 3 anni è ha illustrato nei suoi quadri la bellezza delle donne "cervaroles", fu il cantore di ogni loro espressione, di ogni loro gesto. Si installò nel paese ed iniziò a vivere la vita semplice, rude ed austera dei paesani. L'ambiente circostante ed il paesaggio crearono in lui una serenità d'animo ed una forza ispiratrice tanto che realizzò opere altamente significative, quasi tutte, in seguito, esposte con largo consenso della critica: Rosanera alla fontana, Le pic de Cervara (Il picco di Cervara), Une rue a' Cervara (Una strada di Cervara), Porteuse d'eau de Cervara (Portatrice d’acqua), Les Cèrvaroles (Donne di Cervara). Il quadro che più di tutti eccelle è "Les Cèrvaroles" ora esposto a Parigi al Museo d'Orsay. Le altre opere dell'artista si trovano al "Musée Hébert" di Parigi e al "Musée Hébert" di La Tronche.Una delegazione di Cervara ha restituito la visita al museo d’Orsay a Parigi in occasione di una mostra su Herbert, questo significa un’apertura e un qualcosa di nuovo c’è stato un impegno ad avere alcune piccole opere di Hebert a Cervara.

Abbiamo potuto intervistare il sindaco, che ha dichiarato : “Dopo la prima edizione nel 2008, questa seconda si è rivelata un grande successo, l’ingente afflusso di persone e l’ottima organizzazione vogliono rilanciare questo borgo molto caratteristico a livello nazionale. Questo avverrà nei prossimi anni incrementando il turismo grazie alla creazione di un albergo diffuso, far riacquisire vitalità a vecchie case abbandonate, attraverso il miglioramento e il restauro del borgo, che comunque è perfettamente conservato, le parole chiave sono identità, autenticità, comunità ospitale. Noi abbiamo aderito al progetto Borghi Autentici; un progetto che lega numerosi piccoli comuni, disseminati lungo tutta l’Italia, che hanno avviato progetti, iniziative e azioni di sviluppo, per la messa in qualità dei propri territori e per dimostrarsi sempre più Comunità Ospitali. Bisogna tenere ancorate le persone al territorio. Inoltre, attraverso il percorso, è possibile degustare i piatti tipici del territorio”.

Cervara è stato uno squisito luogo d'incontro, il borgo caratteristico ha offerto una manifestazione caratterizzata da esposizioni di opere d’arte, accompagnata da una degustazione itinerante per le vie e le piazze ”Qua e là degustando”. Abbiamo potuto assaggiare, accanto alle note di Ennio Moricone immortalate nella pietra, la pasta con il sugo di capra, in itinere vicino l’Arco della Pace; un portale d’entrata scolpito nella pietra, degustare la caratteristica pasta e fagioli, il piatto di carne chiamato "Cip e Ciap", accompagnato dalle note dei "Rusticanti" e della "Diana". Infine mangiando dolcetti abbiamo assistito al sacrificio della "Mammoccia"; un pupazzo di pezza che rappresenta la natura e il suo ciclo rigenerativo.

Il merito della riuscita dell'evento va senza dubbio a Fabio Raffaelli di "Italia Vola", che non si è fatto intimidire dalla difficile congiuntura economica globale: "Il 2009 - ha spiegato - è un anno sicuramente difficile per avviare qualsiasi nuova iniziativa. Da parte nostra abbiamo creduto che andasse dato un segnale molto forte, basato sul principio, che la crisi economica esiste, ma quando un evento è fortemente voluto, è comunque necessario poterlo sviluppare, al fine della produttività di un paese.



Inviato speciale
Luca Magrini Cupido


 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7