Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 24-06-2017 - 03:59:41
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Rubrica curata da Antonio Timoni che si occupa di far conoscere piccole curiosità dal mondo o dalla scienza Antonio Timoni
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
547 MATA HARI - L'AGENTE H21 Curiosità Antonio Timoni 04/2009 Apre eventuale link con Articolo 547 già pubblicato
Testo Articolo

LO SAPEVATE CHE…..

Mata Hari, la spia forse più famosa di tutti i tempi, la donna fatale che con il suo fascino riuscì a coinvolgere
e a tenere in pugno il controspionaggio di mezza Europa e a carpire i loro segreti di Stato, è stato un personaggio di pura fantasia, oppure una prostituta di alto rango coinvolta in giochi più grandi di lei, o veramente una donna senza scrupoli, abile e diabolica?
Ancora oggi nessuno è a conoscenza della verità sul leggendario agente H21, che ha fatto presa sulla fantasia del grosso pubblico anche grazie ad alcuni film di successo a lei dedicati, interpretati da attrici del calibro di Greta Garbo, Marlene Dietrich, Jeanne Moreau e a svariati libri fra biografie e romanzi, innumerevoli articoli giornalistici del tempo, rievocazioni e testimonianze.
Chi era veramente Mata Hari, un frutto della fantasia di qualche bravo scrittore, oppure l’indomabile donna che mise a rischio la propria vita per introdursi nei templi indiani ed imparare le danze sacre, oppure l’amante dell’erede al trono di Germania, o la responsabile di alcuni massacri, o quella che al momento dell’arresto tentò
di sedurre i poliziotti, pur di evitare il plotone di esecuzione? La sua esecuzione però fu un atto di giustizia o una vendetta? Qual era veramente il suo peso nello spionaggio mondiale e chi aveva tradito tra la Francia e la Germania ed infine chi tradì lei? Questo articolo mi auguro possa servire a chiarire almeno qualche dubbio e a conoscere meglio la donna Mata Hari, anche se la verità forse è ormai sepolta con lei.
Margaretha Geertruida Zelle nasce a Leeuwarden, in Olanda, il 7 agosto 1876; il padre è soltanto un cappellaio, ma i buoni affari lo rendono un personaggio importante e molto rispettato nella comunità e questa vita agiata influirà tantissimo sulle vicende future di Margaretha.
Nel 1889 all’improvviso le risorse finanziarie della famiglia hanno un crollo, i genitori litigano e si separano e lei con i suoi fratelli rimangono con la madre che però muore nel 1891.
Margaretha va quindi a vivere con il padrino Visser che la iscrive ad una scuola per maestre d’asilo, ma l’insegnamento dura poco perché la ragazza finisce coinvolta in una storia con il preside; non si sa se sedotta o seduttrice, comunque lo scandalo pone fine al suo soggiorno presso il padrino.
Nel 1893 si trasferisce all’Aia dallo zio Taconis, ha ormai 17 anni, è una ragazza non bellissima, ma i suoi lineamenti sono estremamente sensuali. Un paio di anni dopo, avviene la svolta fondamentale della sua vita, quando sposa giovanissima Rudolph Mac Leod, un ufficiale dell’esercito coloniale e si trasferisce con lui in Estremo Oriente.
Dal matrimonio nascono due figli, ma il primo morirà avvelenato a Sumatra nel 1899 in circostanze misteriose;
separatasi dal marito che terrà con se l’altra figlia, la piccola Non, Margaretha, dopo un brutto periodo, torna dapprima ad Amsterdam dove avrebbe fatto la prostituta e poi si trasferisce a Parigi trasformandosi in Mata Hari, danzatrice indiana e cortigiana di lusso. E’ il 1916 quando la donna, ormai una ballerina al culmine del successo, in viaggio dall’Olanda alla Francia, si vede rifiutare il visto di transito in Inghilterra, come persona indesiderabile (il sospetto è che sia una spia del Kaiser); di tutt’altro avviso invece è il controspionaggio francese che sempre nel 1916 propone alla donna di lavorare per loro. I Francesi però sapevano benissimo che Mata Hari era una spia tedesca e le proposero quindi di fare il doppio gioco; il fatto che lei accettò l’offerta, la porterà in seguito al suo annientamento.
Come andrà a finire la storia burrascosa di questa donna intrigante, lo scopriremo insieme nel prossimo appuntamento di Curiosità su questo giornale on-line.


 

Foto ArticoloContinuo Articolo
Nome: 547-mata-hari_com-1904.jpg - Ingrandisci
foto della donna
Nome: 547-Margaretha_and_Rudolph_Mac_Leod.jpg - Ingrandisci
mata hari con il marito
Nome: 547-GRETA GARBO in MataHari-03.jpg - Ingrandisci
Greta Garbo nel film Mata Hari
Nome: 547-locandina film mata hari con Greta Garbo.bmp - Ingrandisci
locandina del film Mata Hari con Greta Garbo
Nome: 547-372px-Mata_Hari_4 danzatrice.jpg - Ingrandisci
Mata Hari danzatrice indiana
Nome: 547-libro su mata hari.bmp - Ingrandisci
libro su Mata Hari
Nome: 547-TitoloMataHari.jpg - Ingrandisci
Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 547-goldeneye.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7