Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n 935 / Titolo: L
Apre Articolo n 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n 956 / Titolo: Pino  Daniele .
Apre Articolo n 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n 964 / Titolo: Il Fumetto  una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualit|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosit|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanit e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 23-08-2017 - 06:24:40
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a met della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
I miti del cinema Nazionale ed Internazionale. Biografie e titoli dei film. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticolonLink
528 Charlotte Rampling I Miti del Cinema Nimue 04/2009 Apre eventuale link con Articolo 528 gi pubblicato
Testo Articolo

Nasce a Sturmer, in Gran Bretagna il 5 febbraio del 1946, attrice dal fascino ambiguo e dall'innato talento, figlia di un colonnello dell'esercito (poi comandante NATO e pittore), Charlotte Rampling trascorre l'infanzia e l'adolescenza in esclusivi collegi inglesi e francesi e, successivamente, inizia la professione di indossatrice e modella per poi debuttare nel cinema con un piccolissimo ruolo in "Non tutti ce l'hanno" (1965), film di Richard Lester vincitore della Palma d'oro al festival di Cannes.

Inizia un periodo non particolarmente felice della sua vita: la sorella Sarah si suicida appena ventunenne e, anche professionalmente, le cose sembrano non andare particolarmente bene. Per, dopo una serie di film privi di particolare rilievo, viene chiamata da Luchino Visconti per "La caduta degli dei" (1969). La consacrazione a livello internazionale arriva per con un altro film italiano, "Il portiere di notte" di Liliana Cavani. Intanto nel 1972 si sposa con Brian Southcombe, un agente pubblicitario, da cui ha un figlio: Barnaby che diventer regista televisivo. Il matrimonio finisce nel 1976. Dal 1978 al 1996 invece sposata con il compositore francese Jean-Michel Jarre; dal matrimonio nascono altri due figli.


Negli anni Novanta, fatta eccezione di qualche rara apparizione cinematografica, si dedica soprattutto alla televisione per tornare sul grande schermo nel nuovo decennio. La Rampling affianca Sean Connery sul set del fantascientifico "Zardoz" (1973), poi dopo il ruolo dell'ereditiera Claire nel noir "Un'orchidea rosso sangue" (1975) e dopo aver fatto girare la testa all'investigatore Robert Mitchum in "Marlowe", il poliziotto privato (1975), torna a lavorare in Italia e si esibisce in un balletto memorabile in coppia con Adriano Celentano per Yuppi Du (1975). Dopo "Foxtrot" (1976), "Un taxi color malva" (1977) e "L'orca assassina" (1977), Charlotte recita insieme a Woody Allen in "Stardust Memories" (1980) e quindi affianca Paul Newman nel film "Il verdetto" (1982) di Sidney Lumet. La sua carriera prosegue senza sosta tra l'Europa e gli Stati Uniti, dove recita in "Angel Heart - Ascensore per l'inferno" (1987) accanto a Mickey Rourke e durante gli anni Novanta l'attrice si dedica anche alla televisione.

Nel 2000 Charlotte torna sul grande schermo con l'intenso "Sotto la sabbia" di Franois Ozon, poi dopo la partecipazione a "Il quarto angelo" (2001), interpreta il ruolo della ricca Elisabeth in "Baciate chi vi pare" (2002), diretto da Michel Blanc e tratto dal romanzo 'Summer things' di Joseph Connoly. Ma non finisce qui, a sessant'anni sempre richiestissima. Tra i suoi ultimi film si segnalano i due diretti da Franois Ozon: "Sotto la sabbia" (2000) e "Swimming Pool" (2003), che le valgono varie nomination a premi come il Csar e l'European Film Award e, nel 2003, la vittoria di quest'ultimo, inoltre protagonista al fianco di Kim Rossi Stuart nel film "Le chiavi di casa" (2004) di Gianni Amelio e "Due volte lei" (2006), il nuovo, inquietante film di Dominik Moll.



Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 528-E la chiamano estate.kar.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7