Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 27-04-2017 - 03:25:57
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Nuova pagina 1

La rubrica nasce dalla necessità di informare.
Attualità a cura di Melusina

Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
445 Il Natale della crisi Attualità Nimue 05/2008 Apre eventuale link con Articolo 445 già pubblicato
Testo Articolo

Il 40% degli italiani trascorrerà le feste di Natale tra le mura domestiche, mentre il 26% riuscirà a godersi solo un weekend in Italia; il 3% in meno del 2007. Le mete preferite restano le città d'arte e le capitali europee, ma si registra un forte incremento per le stazioni termali e gli agriturismi, con strutture dedicate al benessere, luogo di villeggiatura preferito da circa l'8% dei partenti. Data la riduzione dei giorni a disposizione per le vacanza a causa della crisi economica, molti italiani preferiranno passare 3-4 giorni in completo relax, rifugiandosi nelle terme e nella natura, scappando dalla routine quotidiana. Altre mete saranno il weekend all'estero, scelto dal 19% dei consumatori, ma il dato significativo è il calo drastico dei soggiorni di una settimana o più, sia in Italia, che all'estero. Gli italiani, inoltre, non potranno fare troppo affidamento sulla tredicesima per coprire le spese di viaggio. Se prima una parte di questa poteva essere dedicata ai viaggi, adesso, che per l'85% è dedicata alle spese ordinarie, diventa difficile, se non impossibile, regalarsi un viaggio. Le famiglie italiane, praticamente hanno già speso la tredicesima, prima di incassarla e fanno affidamento sul surplus di stipendio per fronteggiare la crisi.
Ogni famiglia spenderà per i regali di Natale 140 euro, il 13,5% in meno rispetto all’anno scorso, da un’indagine effettuata dall’Adoc. Sarà il Natale più freddo degli ultimi anni, dal punto di vista dei consumi, con la riduzione del potere d’acquisto e i rincari in quasi tutti i settori, i consumatori faranno fatica a dedicare parte dei loro introiti a spese extra come i regali. In ogni caso, la tendenza di quest’anno sarà quella di regalare qualcosa di utile o duraturo, come i prodotti tecnologici, i cui acquisti aumenteranno del 3% rispetto al 2007, o per il benessere della persona, mentre ci sarà un vistoso calo per le confezioni alimentari e l’abbigliamento.
La maggioranza degli acquisti si effettuerà nei centri commerciali e outlet e la fascia di prezzo più gettonata per un singolo regalo sarà tra i 20 e i 40 euro.


Comunque, anche se il mondo è nel pieno della crisi, che ormai da anni sembra essere senza alcuna soluzione, c'è chi pare non accorgersene: i consumi dei beni di alta gamma, non si fermano. Il mercato del lusso è quanto mai fiorente e, navigando in rete, si scopre che molti propongono per il Natale oggetti con prezzi da capogiro e del tutto superflui.
Ad esempio, arriva fra poco sul mercato internazionale l'acqua più costosa al mondo, 1.571 dollari a bottiglia: l'acqua proviene sì da una sorgente naturale nella campagna dello Shropshire, in Inghilterra, ma soprattutto ogni esemplare è rivestito da oltre 6.500 cristalli Swarovski. Con il nome 'H2O Love', le bottiglie saranno lanciate sul mercato in edizione limitata proprio per Natale, in soli sei esclusivissimi esemplari.

 


La griffe di biancheria cara alle celebrities Victoria's Secret propone invece Black Diamond Miracle Bra, un reggiseno realizzato con 3.575 minuscoli diamanti neri, 117 diamanti da un carato ciascuno e 34 rubini; in più due lacrime di diamante nero da 100 carati. Il prezzo? 4 milioni di euro. Ma, attenzione, bisogna sbrigarsi ad acquistarlo, perché ne è stato realizzato un solo esemplare. Per fare un regalo di Natale adatto a una signora più discreta, si potrebbe pensare invece alla raffinata spilla Camelia in pelliccia, firmata Chanel.
Per i signori invece, la cintura meccanica, naturalmente in edizione limitata (25 pezzi). La propone Dunhill: un perfetto meccanismo di apertura e chiusura permette la massima praticità, dicono dalla casa. Ma per mettere sotto l'albero il pacchetto con l'Alligator Belt touts high-tech gold, la cui fibbia in oro 18 carati e diamanti è rifinita a mano, occorre sborsare ben 10.600 dollari.


Anche per quanto riguarda le decorazioni natalizie, i nostri Paperoni hanno di che scegliere: un'azienda tedesca, la Krebs Glas Lauscha, ha realizzato una pallina di Natale decorata con oro a 12 carati scolpito a mano e 120 diamanti, che ornerà l'albero dei più abbienti per 20.000 euro l'una.
I baby vip, poi, apprezzeranno la linea di biberon e porta-biberon griffati Dolce&Gabbana, dal costo tutto sommato non proibitivo di 80 dollari al pezzo. E per gli amici a quattro zampe, abituati magari a viaggiare in prima classe con i loro padroni, c'è la cuccia da viaggio a forma di valigia in ceramica e platino realizzato da Bosa Ceramica, oppure quella a forma di roulotte, sempre in ceramica e metallo prezioso: prodotti che, ci assicurano dall'azienda, stanno avendo grandissimo successo, nonostante il prezzo non proprio conveniente, che si aggira tra i 700 e 1.000 euro. Naturalmente Iva esclusa.

In poche parole, con il passare del tempo, si avvertirà sempre più la differenza fra il ricco e il povero, con una netta distinzione di classi sociali.

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 445-HEALTHEW.MID
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7