Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 29-06-2017 - 12:48:49
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
44 Eutanasia sì, eutanasia no Fondo Nimue 03/2005 Apre eventuale link con Articolo 44 già pubblicato
Testo Articolo
EUTANASIA SI’, EUTANASIA NO Il caso di Terry Schiavo ha sollevato in questi giorni discussioni un po’ dovunque, esiste il diritto alla vita, ma anche quello della morte, non esiste la vita umana, esiste invece la dignità umana, che deve essere salvaguardata a qualsiasi costo e quando la vita diventa un inferno, serve un angelo che ti liberi dalle terribili sofferenze. Il compito di un medico dovrebbe essere essenzialmente quello di alleviare il dolore lancinante e insopportabile del paziente e personalmente ritengo che ogni metodo sia valido, anche, se necessario, cancellare la vita stessa, se è unicamente fonte di atroce sofferenza, fino a ridurti un vegetale. La liberalizzazione dell’eutanasia in Olanda induce a riflessioni profonde e a scontri tra opinioni, mentalità e credi religiosi. Eppure esistono pareri contrastanti in materia e per molti, eutanasia è solo un nome più elegante e meno scomodo di "omicidio". C’è chi pensa che sia un rimedio sbrigativo, ideato dalle "classi dirigenti", per abbattere i costi della sanità e disfarsi dei problemi di chi è malato grave e non può permettersi cure che sono sempre più costose, in quanto stanno diventando di dominio esclusivo dei grandi gruppi farmaceutici. Difficile poter giudicare, ma provate ad avere in casa un malato terminale, a vederlo soffrire sempre più, giorno dopo giorno, a vederlo morire un po’ per volta e a tenerlo in vita solo per il puro egoismo di averlo al vostro fianco. Proviamo a metterci nei suoi panni, forse capiremo che stiamo soltanto facendo del male a una persona che già soffre. Cattolico o non cattolico, nessuno può approvare interventi medici che prolungano la vita in persone in stato semivegetativo, quando questa sarebbe destinata a cessare con naturalezza, spontaneità e serenità. Nessuno di noi, penso, vorrebbe essere mantenuto in vita in un letto con materasso antidecubito, catetere vescicale, ecc., sapendo di non poter leggere o scrivere o riconoscere un proprio familiare o esprimere una volontà, un affetto. La morte fa parte della vita, morire è una cosa naturale che dobbiamo saper accettare. Dobbiamo avere il coraggio di non prolungare la vita con interventi che sono in alcuni casi contro natura. Tutti hanno il diritto di non soffrire e quando la sofferenza va oltre la dignità della persona umana, ogni forma di terapia è accanimento, se non sperimentazione. I medici della scienza del futuro dovrebbero imparare ad accettare, che ad un certo punto della propria esistenza, bisogna saper rimettere il proprio corpo e il proprio spirito nelle mani di Dio e la Resurrezione, per fortuna, non è ancora nei poteri dei dottori e personalmente mi auguro sia così per sempre! OCCHI DI SPERANZA Tu che mi vuoi restare accanto fino all'ultimo momento tu non parli mentre qui qui una lacrima s’ impiglia nella rete delle ciglia e rimane ferma lì col timore di cadere non si vuole far vedere da nessuno né da te anzi quando me ne andrò lo farò con un sorriso così luce resterà nei miei occhi appena offerti a chi non li ha mai aperti ma ben presto lo farà e allora sì. Sì gli occhi miei vedranno ancora dietro gli alberi l'aurora che dal buio salirà. Sì e vedranno infinità di ragazzi e di colori in un'unica città grande quanto grande è questo sguardo di speranza che ho di rivedere te e poi vallate sterminate incredibili stellate tutto questo i miei occhi lo vedranno come prima e se poi ti incontreranno rideranno perché allora riconosceranno i tuoi "Questa canzone è dedicata a tutti coloro che hanno tanta forza e tanto amore da destinare alla propria morte, ai propri organi, perchè altri esseri umani possano continuare a vivere, grazie a loro.” A cura di: Nimue
Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7