Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 19-08-2017 - 03:37:56
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Passeggiate su luoghi e itinerari italiani, spesso a tema. Antonio Timoni
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
430 Verona, il Lago di Garda e la Valpolicella - parte prima A spasso intorno a... Antonio Timoni 03/2009 Apre eventuale link con Articolo 430 già pubblicato
Testo Articolo

Foto ArticoloContinuo Articolo
Nome: 430-LAGO_DI_GARDA.jpg - Ingrandisci
Partendo da Verona, ci si addentra tra estesi vigneti, splendidi scorci panoramici sui colli e sul Mincio con ricordi di storia lontana e recente e con la possibilità di piacevoli soste per gustare i cibi genuini e gli ottimi vini del posto. Il lago di Garda o Benaco, è il più vasto dei laghi italiani e il più frequentato da turisti e la sua visita offre svariati motivi di interesse tra cui il pittoresco dei centri rivieraschi, la vegetazione di tipo mediterraneo (agrumi, olivi, cipressi), il contrasto tra l’azzurro delle acque e le rocce incombenti nel medio e alto bacino ed un clima assai gradevole.
Nome: 430-verona_- panoramica.jpg - Ingrandisci
Verona, città ricca d’arte e di storia, è stata sotto il dominio degli Etruschi e dei Romani, come testimoniano i grandiosi monumenti tuttora esistenti.
Nome: 430-verona 1.jpg - Ingrandisci
Il suo centro antico, come già detto, vanta diversi resti romani secondi per bellezza solo a quelli della stessa Roma ed eleganti palazzi , in marmo rosso locale, eretti in epoca medioevale, che si mescolano ad altri che richiamano invece la lunga dominazione austriaca.
Nome: 430-Verona - Arena04.jpg - Ingrandisci
Verona presenta due punti di grande prestigio che sono l’imponente Arena del I° sec. d.C., dove ancora si tengono spettacoli musicali e teatrali di livello internazionale
Nome: 430-VERONA - PiazzaErbe14.jpg - Ingrandisci
e piazza delle Erbe con il suo pittoresco mercato.
Nome: 430-VERONA - SanZeno-101.jpg - Ingrandisci
Tra le attrazioni principali figura la chiesa di San Zeno Maggiore, che conserva formelle decorate con scene bibliche e relative alla vita del Santo;
Nome: 430-Verona - PonteScaligero  di Castelvecchio06.jpg - Ingrandisci
Castelvecchio con il suo ponte Scaligero sull’Adige;
Nome: 430-Verona - casa_giulietta.jpg - Ingrandisci
la casa di Giulietta e Romeo;
Nome: 430-Verona - Duomo01.jpg - Ingrandisci
il Duomo
Nome: 430-Verona - piazza-dei-signori.jpg - Ingrandisci
e l’elegante piazza dei Signori con al centro la statua di Dante del XIX° secolo.
Nome: 430-itinerario.jpg - Ingrandisci
Lasciamo quindi Verona ed iniziamo il nostro itinerario inoltrandoci nella ricca campagna circostante prendendo la SS62 che corre dritta attraverso frutteti e vigneti e che in circa Km 16 ci porta a Villafranca di Verona, antica cittadina medioevale che conserva, tra il verde e circondato da un fossato, il Castello Scaligero costruito in varie epoche.
Nome: 430-valeggio cartina.jpg - Ingrandisci
Sulla strada per Valeggio, nella villa Gandini Morelli-Bugna, Napoleone III e Francesco Giuseppe si incontrarono per accordarsi sulla pace di Zurigo, firmata il 10 novembre 1859.
Nome: 430-custoza-altaP.jpg - Ingrandisci
Da Villafranca in soli Km 5, seguendo la “strada del vino bianco”, raggiungiamo Custoza tranquillo borgo di campagna, che ci riporta però indietro nella storia e lo si può constatare visitando prima l’Ossario, costruito nel 1879 a ricordo dei caduti delle due per noi sfortunate battaglie del 1848 e del 1866 e poi l’annesso museo con cimeli e ricordi di guerra.
Nome: 430-valeggio.jpg - Ingrandisci
Proseguendo il nostro itinerario, bastano soltanto Km 8 per arrivare a Valeggio sul Mincio, centro agricolo e vinicolo di primaria importanza che ospita uno dei parchi più belli del Veronese aperto al pubblico, con al suo interno la neoclassica Villa della Quercia (ora Sigurtà).
Nome: 430-peschieradelgarda.jpg - Ingrandisci
Lasciatoci alle spalle Valeggio, seguiamo prima le indicazioni per Peschiera, quindi al bivio per Verona e Trento, quelle per Garda e Peschiera; la strada si snoda nella campagna coltivata fino a Salionze e poi costeggia il Mincio per giungere dopo Km 11, per l’appunto a Peschiera del Garda.
Nome: 430-PeschieraGarda_fortificazioni.jpg - Ingrandisci
Antica città romana con il nome di Arilica, famosa fortezza medievale ricordata anche nell’Inferno da Dante, presidio di Venezia nel ‘500, Peschiera ci accoglie con il suo fascino del tutto particolare che attira da sempre un turismo raffinato; è ancora circondata in gran parte dalle antiche fortificazioni che ne fecero in passato una delle principali roccaforti militari e che le conferiscono oggi l’aspetto di storica città-giardino.
Nome: 430-plasticoroccascaligera_peschiera.jpg - Ingrandisci
La Rocca, costruita dai Veneziani verso la metà del ‘500, fu arricchita da Napoleone dei due forti Salvi e Mandela e costituì sotto il dominio austriaco, con Legnago, Mantova e Verona, il ben noto “quadrilatero”.
Nome: 430-gardaland.jpg - Ingrandisci
Usciti dal paese ci immettiamo nella Gardesana Orientale (SS249) dove c’è da segnalare a Ronchi, il Parco giochi di Gardaland paradiso di divertimenti per grandi e piccoli
Nome: 430-Lazise - lago_porto.jpg - Ingrandisci
e in Km 8 arriviamo a Lazise, posto sulla costa sud-orientale del Garda in vista di Sirmione.
Nome: 430-Lazise_Castello.jpg - Ingrandisci
Il paese unisce al fascino del paesaggio naturale, la pittoresca cinta di mura medievali ricoperte d’edera, collegate al Castello che fu costruito nel 1024, ma rinnovato in seguito dagli Scaligeri nel XV° sec. e quindi dai Veneziani.
Nome: 430-Lazise - Dogana Veneta.jpg - Ingrandisci
Del periodo veneziano rimane l’antica Dogana Veneta presso il piccolo porto,
Nome: 430-Lazise S-nicolo-.jpg - Ingrandisci
mentre risale al XII° sec. la costruzione della chiesetta di S. Nicolò, decorata con affreschi del XIV° secolo.
Nome: 430-GARDA paese.jpg - Ingrandisci
Si prosegue ancora sulla SS249 attraverso Cisano e Bardolino, su una strada molto trafficata che costeggia il lago e dopo Km 9 giungiamo a Garda, posta ai piedi di Monte Baldo e sicuramente una delle stazioni climatiche più frequentate.
Nome: 430-garda - Villa Albertini.jpg - Ingrandisci
Del passato mantiene un caratteristico nucleo antico, la Loggia cinquecentesca e la Villa Albertini al termine del bel lungolago alberato, idoneo per bellissime passeggiate.
Nome: 430-GARDA - Punta di S. Virgilio.jpg - Ingrandisci
A Km 3 da Garda è d’obbligo una sosta alla Punta di S. Virgilio, uno dei luoghi più celebrati e romantici del lago, dove possiamo ammirare l’antica chiesetta omonima
Nome: 430-Garda - Villa Guarienti.jpg - Ingrandisci
e la cinquecentesca Villa Guarienti, attribuita al Sammicheli.
Nome: 430-garda - loggia cinquecentesca.jpg - Ingrandisci
Termina quindi qui la prima parte e vi aspetto al prossimo appuntamento per terminare questo nostro itinerario che ci riporterà, non prima di aver scoperto altri luoghi interessanti, di nuovo a Verona da cui eravamo partiti.
Nome: 430-TitoloVerona1.jpg - Ingrandisci
Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 430-01-andrea_bocelli-italia_(feat._chris_botti_on_trumpet)_(live).mp3
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7