Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 29-04-2017 - 21:27:44
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Eventi - a cura della Redazione Nimue e Melusina
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
376 Vai mò 2008... Incontro al The Place di Roma Eventi Nimue 04/2008 Apre eventuale link con Articolo 376 già pubblicato
Testo Articolo
Nuova pagina 1 Nuova pagina 1

Lunedì 12 maggio 2008, c’è grande
fermento davanti al famoso locale di Roma The Place. Addetti stampa e
televisione in attesa della presentazione del nuovo lavoro discografico di Pino
Daniele, dal titolo Vai Mò 2008. Come rappresentante del Settimo Senso news, mi
sono proposta di partecipare, sia perché considero Pino Daniele e la sua band,
artisti di grande calibro e poi, quale occasione migliore, per rivedere il mio
caro amico Tony Esposito. Con questo ultimo lavoro Pino ha voluto celebrare i 30
anni della sua carriera artistica, iniziati con l’album ormai cult “Terra mia”,
con un cofanetto di tre cd intitolato “RICOMINCIO DA 30” (dedicato alla memoria
dell’amico Massimo Troisi) e con l’evento live più atteso dell’estate, “VAIMO’
2008 LIVE”, che lo vedrà protagonista allo stadio San Paolo di Napoli nella
“reunion” con la sua storica band. Un triplo album in cui sono racchiusi i
momenti più belli della storia musicale di Pino Daniele, come cantante, autore e
musicista. In scaletta 50 canzoni del passato (alcune in versione originale e
altre riarrangiate), scelte tra brani storici e di successo del “Mascalzone
latino” (da “Che Dio ti benedica” a “Napule è”, da “Yes I Know My Way” a “’Na
Tazzulella ‘e cafè”, da “O scarrafone” a “Je so pazzo”, da “Anna verrà” a
“Quando”, ecc.) e quattro canzoni inedite (“Acqua ‘e rose”, “O munn va”,
“L’ironia di sempre” e il primo singolo “Anima e cuore”).


Daniele inoltre vanta molte
collaborazioni con grandi musicisti stranieri, quali Wayne Shorter, Billy Cobham,
Chick Corea, Don Cherry, Gato Barbieri, Luciano Pavarotti, Pat Metheny, Peter
Erskine, Steve Gadde e tanti altri.

Il creatore del “neapolitan power” torna
alle origini, ripercorrendo le sue tappe artistiche più importanti, riunendo
quel gruppo con cui, nel lontano 1981 si esibì davanti a 200.000 persone in
piazza del Plebiscito a Napoli: Tullio De Piscopo alla batteria, Tony Esposito
alle percussioni, James Senese al sax, Rino Zurzolo al basso e Joe Amoruso alle
tastiere.

… Ma ecco che si abbassano le luci, cala il silenzio nella piccola sala e Pino
si appresta a raggiungere il palco, che lo vedrà protagonista di alcuni dei suoi
brani che hanno fatto la storia della musica. Sonorità di grande livello, che
riescono a trasmettere un’emozione senza tempo, anche se di tempo ne è passato
tanto, da quando il gruppo iniziò musicalmente i primi passi. Grande performance
accompagnata da una band d’eccezione, che riesce a coinvolgere totalmente tutto
il pubblico presente e poi… un intermezzo radiofonico; il collegamento in
diretta con Fiorello, a completare questo indimenticabile incontro. Fra il
pubblico riesco anche a intravedere un intramontabile Tony Renis con gentile
consorte (non lo vedevo dai tempi della premiazione a Palazzo Valentini) e
infine l’arrivo previsto di Gianni Minà. Al termine del piccolo intrattenimento
musicale, Pino Daniele, a fatica si concede per alcuni minuti alla stampa,
rispondendo alle svariate domande dei giornalisti presenti.



Termina l’incontro ed io mi avvio verso l’uscita, dove mi attendono i miei amici
musicisti e insieme aspettiamo l’arrivo di Pino, che si fa tanto desiderare. Nel
frattempo saluto Tullio De Piscopo, scambio alcune parole con Joe Amoroso e
James Senese, che scalpita per il rientro a Napoli.


Scatto alcune foto, saluto di
nuovo Tony Esposito, stanchissimo per il duro lavoro di preparazione, che ha
dovuto affrontare nei giorni scorsi. Finalmente arriva Pino. Io e uno dei miei
amici ci ritroviamo faccia, a faccia con lui, lo salutiamo e ci congratuliamo,
ma Pino sembra quasi non vederci… E penso: “Peccato, anche se non sono Gianni
Minà, mi avrebbe fatto piacere almeno un accenno di saluto…”. Sarà il successo,
o la stanchezza, o il fatto di essere schivo e poco incline ai rapporti con il
pubblico, che mi ha fatto conoscere un artista particolare, molto bravo, ma poco
espansivo.


Non importa, la cosa fondamentale è stata quella di poterlo ascoltare di nuovo dal vivo.
La mia giornata si conclude con Tony Esposito, che mentre si appresta ad andarsene, con grande charme, si avvicina e mi regala davanti a tutti un bellissimo sorriso e due baci affettuosi sulle guance, che difficilmente riuscirò a dimenticare.

 


Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 376-Yes i know my way.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7