Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 22-07-2017 - 16:44:53
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
I miti della canzone Italiana e Internazionale. Biografie e successi. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
334 Alex Baroni I Miti della Canzone Nimue 01/2008 Apre eventuale link con Articolo 334 già pubblicato
Testo Articolo

 

Nasce a Milano il 22 dicembre del 1966. Inizia la carriera nei primi anni novanta, cantando nei locali milanesi, mentre svolge un'attività parallela come insegnante, dopo essersi laureato in chimica. Collabora con artisti importanti, come: Eros Ramazzotti, Ivana Spagna e Rossana Casale. Dopo un'esperienza iniziale con il duo Metrica, nel 1994, pubblica il suo primissimo album, assieme ad Andrea Zuppini, dal titolo Fuorimetrica, prodotto da Eros Ramazzotti, con cui duetta nel brano Non dimenticare Disneyland. Quest'album, a lungo introvabile, è stato ristampato nel 2007, con l'aggiunta di un brano inedito, intitolato La Lettera, che è anche uno dei quattro nuovi brani poi inseriti nell'ultima doppia collection, anch'essa uscita nel 2007.
Entra nell'Orchestra della RAI e, nel 1996, è al Festival di Sanremo, in qualità di corista. Nel 1997, debutta invece come cantante, nella «Categoria Giovani», ed ottiene un grande successo di critica e di pubblico, col brano Cambiare: il pezzo, premiato dalla giuria di qualità, presieduta da Luciano Pavarotti, vince anche il «Premio Volare», intitolato a Domenico Modugno (la canzone viene premiata per la migliore performance vocale e per il migliore arrangiamento).


Esce il primo album inciso per l'etichetta Ricordi, a cui il cantante dà il suo nome d'arte, Alex Baroni, contenente, oltre al brano sanremese Cambiare, altri brani di successo, tra i quali Male che fa male, Scrivi qualcosa per me , Ce la farò (con cui aveva già partecipato alle eliminatorie di «Sanremo Giovani»), la suggestiva ballata La voce della luna, e la cover di un brano dei Beatles, intitolato In My Life, posto in chiusura al disco. Poco dopo, sempre nel corso dello stesso fortunato anno, collabora alla colonna sonora italiana del film della Walt Disney, "Hercules", in cui dà la voce all'Ercole adolescente, cantando Posso farcela. Nel 1998, partecipa nuovamente al Festival di Sanremo, questa volta nella «Categoria Big» (grazie alle vendite dell'album omonimo), con il brano Sei tu o lei (Quello che voglio). Il sottotitolo del pezzo, Quello che voglio, viene utilizzato poco dopo per il nuovo album. Oltre alla nuova canzone sanremese, il lavoro contiene altre due tracce molto note, accompagnate dai relativi videoclip, Onde (in cui s'intravede la cantante Giorgia Todrani, più nota come Giorgia, che nuota sott'acqua accanto a lui) e Dimmi che ci sei.

 

 


Il 1999 comincia sotto i migliori auspici. A febbraio, Baroni viene premiato in Campidoglio con l'«Oscar dei Giovani 1998». Il tour per l'album Quello che voglio viene prolungato di alcune date e si conclude con una serata speciale al Memphis Belle di Roma. Inoltre, Alex partecipa al CD per Ivan Graziani, Per sempre Ivan, nel quale canta, in duetto con Umberto Tozzi, la canzone È stato un viaggio (Vita), il cui testo è di Renato Zero e la musica dello stesso Ivan Graziani. Nei primi giorni del mese di settembre, esce il nuovo singolo, Pavimento liquido, che, insieme al relativo videoclip (girato da Alex nel deserto africano, durante l'estate di quell'anno, di nuovo con la partecipazione "in incognito" di Giorgia, nascosta stavolta sotto un velo nero), anticipa la pubblicazione del terzo album dell'artista, dal titolo Ultimamente. Il long playing esce il 24 settembre e vede, tra l'altro, la collaborazione letteraria di Renato Zero, che firma il testo del brano E il cielo mi prese con sé.

 


Baroni mette alla prova la sua abilità di paroliere, collaborando alla stesura di È la verità, poi inserita nell'album Girasole di Giorgia, sempre nel 1999. Per la cantante romana, Alex scriverà anche il testo di Prima di domani, una delle tracce dell'album successivo di Giorgia, Senza ali, del 2001, mentre Giorgia restituirà il favore al compagno, collaborando con lui alla composizione del testo di Fuori dalla mia finestra, uno dei pezzi migliori di Ultimamente.

 

 


Il 19 marzo del 2002, Alex Baroni viene coinvolto in un tragico incidente stradale, nei pressi di piazzale Clodio, non lontano dal centro di Roma e dopo tre settimane di coma, muore, lasciando sconforto tra i familiari e i fans.
La cantante Giorgia, con cui è stato legato sentimentalmente, gli ha dedicato la canzone Marzo, inserita nella sua raccolta del 2002 Greatest Hits - Le cose non vanno mai come credi, il cui titolo allude chiaramente al tragico evento che ha portato via l'ex compagno e al momento dell'incidente.

 

Dall'incidente che ha provocato la morte di Alex Baroni, nasce un'indagine e il successivo processo, in cui il guidatore dell'auto che si è scontrata con la moto di Baroni viene accusato di omicidio colposo. Il pm Giuseppe Cascini chiede però l'assoluzione dell'imputato, dal momento che non vi sarebbero prove della sua responsabilità diretta. Dopo una prima sentenza, tenutasi il 14 giugno 2007, il 74enne Renato Zingaretti, che investì Alex, provocandone la morte, è stato infatti assolto dall'accusa di omicidio colposo, il 22 giugno 2007, poiché dalle analisi tecnico-peritali è risultato che Alex Baroni viaggiava a velocità elevata.




 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 334-Cambiare.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7