Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 27-04-2017 - 03:21:10
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Racconti La Redazione
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
294 Grazie Racconti Infinito 03/2007 Apre eventuale link con Articolo 294 già pubblicato
Testo Articolo
Nuova pagina 1

E’ strano, proprio strano come al giorno d’oggi si abbia paura di conoscere se stessi. L’introspezione, il cammino tra i sentieri del cuore, ergere un muro di ostilità e paure, al riparo da sofferenze e sorprese. Perché???

Siamo conviti di conoscerci, di essere i super-erori che vivono nel mondo, nascosti tra gli umani troppo facili alle sofferenze, che combattono nella società ogni giorno per trovare il loro spazio, eppure… proprio in questa società di apparenze, e grandi coscienze: NOI NON CI CONOSCIAMO!

Abbiamo paura di ascoltarci, indossiamo una maschera che crediamo possa proteggerci, e quando poi dentro, il cuore reclama, ci sentiamo smarriti….confusi, arrabiati!

Non sarebbe più semplice ascoltarlo questo cuore? La vita scappa via così in fretta. Perché sprecarla a rincorrere un’ideale che non c’è. Non è lo scudo che indossiamo, la corazza che ci difenderà dal dolore.

La vita è fatta di sofferenza, leopardiana come affermazione?... no, reale. se non proviamo dolore, allora non era amore; se non proviamo dolore; non potremmo mai capire il cammino sulla nostra terra; se non proviamo dolore, non potremmo mai capire le altre persone, quelle che incontriamo…quelle che amiamo!

Non dobbiamo aspettarci nulla da nessuno, se non da noi stessi. E’ da noi che dobbiamo pretendere lealtà, fiducia, speranza, solo da noi, ascoltando il nostro cuore, ciò che in segreto ci bisbiglia, perché cedere ad esso, provare le emozioni e a volte qualche piccolo grande dolore, puo’ solo farci sentire vivi…!

La vita va vissuta, stupidamente, con coscienza, nella gioia, tra le risate, con fragore, piangendo, urlando……ma va vissuta!

Dobbiamo imparare a ritrovare noi stessi… camminare dentro di noi, per scorgere quanta strada ancora c’è da fare, per scorgere le salite, e li poi le discese : “soltanto chi trova la vita, puo’ scoprire i suoi tesori” (p. Coelho).

E’ un messaggio importante oggi questo per me, perché spesso si capisce all’improvviso, che certi muri non vanno forzati, ne scavalcati, vanno solo ascoltati.

Affido a queste ultime righe una dedica, una speranza, uno sprono, il mio percorso. Parole che a me hanno aperto una nuova visuale della vita, parole spesso odiate, respinte, beffeggiate. Parole di Susanna Tamaro tratte da “Va dove ti porta il cuore” che un’amica speciale mi ha regalato, portando la luce dentro di me, e che io vorrei regalare … a chi oggi mi ha dato una lezione speciale, un sorriso contagioso e due occhi bellissimi, che mi hanno saputo parlare, che a me si sono saputi affidare. Ho imparato io da te oggi…custodendo in me un tesoro prezioso. Grazie!!!

“ Le mie parole ti avranno portato in salvo? Non ho questa presunzione...., sarò soltanto triste come sono triste tutte le volte che vedo una vita buttata via, una vita in cui il cammino dell'amore non è riuscito a compiersi. Abbi cura di te. Ogni volta in cui, crescendo, avrai voglia di cambiare le cose sbagliate in cose giuste, ricordati che la prima rivoluzione da fare è quella dentro se stessi, la prima e la più importante. Lottare per un'idea senza avere un'idea di sé è una delle cose più pericolose che si possano fare.
Ogni volta che ti sentirai smarrita, confusa, pensa agli alberi, ricordati del loro modo di crescere. Ricordati che un albero con molta chioma e poche radici viene sradicato al primo colpo di vento, mentre in un albero con molte radici e poca chioma la linfa scorre a stento. Radici e chioma devono crescere in egual misura, devi stare nelle cose e starci sopra, solo così potrai offrire ombra e riparo, solo così alla stagione giusta potrai coprirti di fiori e di frutti.
E quando poi davanti a te si apriranno tante strade e non saprai quale prendere, non imboccarne una a caso, ma siediti e aspetta. Respira con la profondità fiduciosa con cui hai respirato il giorno in cui sei venuta al mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta ancora. Stai ferma, in silenzio, e ascolta il tuo cuore. Quando poi ti parla, alzati e va' dove lui ti porta

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 294-Grazie perchè.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7