Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 27-06-2017 - 08:54:32
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Avvenimenti - a cura della Redazione Nimue e Melusina
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
264 Uno a Zero… La rivincita di Renato allo Stadio Olimpico di Roma Avvenimenti Nimue 03/2007 Apre eventuale link con Articolo 264 già pubblicato
Testo Articolo

 

 

Zero ha aperto la stagione dei concerti negli stadi, con nove grandi show: il 2 e il 3 giugno è stato il turno dell’Olimpico di Roma, con MpZero; un tour molto tecnologico, nel quale Renato promette di tornare il rockettaro degli esordi.
Sostiene che lo stadio funziona meglio per la musica, che per il calcio e per evitare incidenti ci vorrebbero stadi più aperti, popolati, con negozi e librerie. Per la musica, spazi più a misura, ma disseminati sul territorio…

In scaletta 27 canzoni, tra cui Io uguale io e Accade, che rappresenta l’idea del successo, parla degli amici che si sono dileguati e di quelli che sono rimasti senza chiedere nulla. Sono 27 porzioni della sua vita artistica, che meglio lo rappresentano.
Sul palco, ospite a sorpresa il grande Gino Paoli, per la serata del 2 giugno, che ha fatto registrare il tutto esaurito. Zero commenta, senza “peli sulla lingua”, invitando a recuperare il nostro orgoglio italiano e aggiunge: “ Basta con questa prepotenza!” e alza la voce, parlando delle assurde pretese artistiche dei primi stranieri rott…lo. Difficile però che l’intero Stadio Olimpico possa aver capito male… e la reazione è un immenso boato.

Parole indubbiamente molto pesanti, che hanno messo in crisi perfino l’ufficio stampa, costretto a negare il fatto. Si sa che Renato voleva riferirsi ad una certa Barbra Straisand e alla richiesta di far pagare la bellezza di 900 euro a biglietto, per un concerto abortito, per mancanza di interesse ( “intoppi tecnici”, dicono dagli USA).
Anche Raffaella Carrà, ospite del cantante romano, a fine serata ha chiesto delucidazioni a riguardo dell’accaduto, certa che Renato ce l’avesse con i grandi divi esteri, ma nessuno l’ha capito. Piuttosto, facile, che in tempi di scarsa sopportazione nei confronti degli immigrati, il pubblico abbia equivocato come pretesto politico-sociale, più che puramente artistico. Resta il fatto, che ogni evento che riguardi Renato Zero, è sempre qualcosa di unico, suggestivo e fortemente emozionale. Lui con la sua grande musica e teatralità, capace di raccogliere diverse generazioni, anche se sono ormai lontani i tempi del Triangolo…

 

 

 

 



A cura di: Nimue
 

Midi ArticoloFileNome FileCommento
clicca per aprire la foto 264-midi_cercami.mid
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7