Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 27-06-2017 - 08:58:49
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Rubrica che illustra, attraverso piccole pillole, alcuni dei più illustri letterati italiani, biografie e correnti letterali di pensiero. Antonio Timoni
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
151 Il Decadentismo Pillole di letteratura Antonio Timoni 05/2005 Apre eventuale link con Articolo 151 già pubblicato
Testo Articolo

Di pari passo con l’evoluzione politica europea, nacquero verso la fine dell’800 nuovi motivi artistici anti-intellettuali ed irrazionali. Era subentrato un senso di sfiducia nelle capacità della ragione, che aveva portato alla crisi dei rapporti tra l’uomo e la società. Nacque così all’inizio del ‘900 un nuovo movimento artistico, il Decadentismo, i cui seguaci sembravano assumere verso la vita un atteggiamento negativo, sempre pronto più a distruggere che ad affermare nuovi valori umani, che si protrarrà all’incirca fino alla II Guerra Mondiale.

Sorto in Francia, il Decadentismo, così chiamato dai suoi dispregiatori, volgeva la sua attenzione verso il mondo misterioso del soprannaturale, un mondo fatto di sensazioni indefinibili ai margini del sogno, dove la coscienza dell’uomo si perde in un languido delirio di immagini fini a se stesse. La poesia insomma, abbandona i canoni tradizionali e la rima non è più vincolante e talora sparisce addirittura, avvicinandosi molto di più alla prosa.

Per comprendere il Decadentismo, bisogna tener presente il Romanticismo, perché entrambe le correnti letterarie non sono state che degli aspetti di una stessa mentalità in evoluzione. Il Romanticismo risaltava una rivalutazione dell’individualità, la quale aveva creato dei problemi nei rapporti tra individuo e società; il romantico sentiva che la società limitasse in qualche modo la libertà individuale e quindi posto di fronte ad un tale problema, si era convinto che la soluzione fosse nel protestare a gran voce, sentendosi vittima, contro la società. Il Decadentismo allora non era altro che un ulteriore ripiegarsi dell’io in se stesso, rompendo ogni vincolo con la società verso la quale il decadente, cominciava a provare sentimenti di distruzione e ad avere atteggiamenti satanici. Naturalmente da un tale atteggiamento nacque una nuova morale, perché il decadente non accettava quella corrente, ma pretendeva di ritrovare le leggi del mondo morale in se stesso e nacque anche una nuova estetica per cui solo l’arte poteva penetrare dentro i misteri dello Spirito umano e da qui la ricerca  della musicalità del verso e quel compiacersi dei giochi di parole.

Il Decadentismo fu una reazione al trionfo delle scienze dell’800, perché non voleva la realtà, ma il sogno; alla radice di un tale atteggiamento, vi era la delusione post-risorgimentale, perché si era sperato che l’Italia unita, sarebbe stata una grande potenza mondiale che in realtà non fu, anzi la si accusò di essere meschina e attribuirono le colpe al regime parlamentare, che secondo loro preferì il predominio della quantità sulla qualità.

Ne conseguì che la grandezza non poteva essere opera di un piccolo gruppo di uomini d’eccezione e questo determinò alcuni aspetti principali dell’ideologia decadente che possiamo riassumere in tre punti:

1) Un esasperato individualismo con una frattura profonda fra individuo e società.

2) Nacque il culto della violenza a tutti i livelli: collettiva (culto della guerra), politica (la dittatura), individuale (la teoria del superuomo secondo la quale alcuni uomini, particolarmente dotati, erano sciolti da ogni vincolo morale.

3) La sfiducia nelle scienze e la certezza che la sola poesia, potesse penetrare nelle zone più misteriose dello spirito umano.

Le figure più rappresentative del Decadentismo italiano, pur nella diversità della tecnica espressiva, furono il romanziere Antonio Fogazzaro ed i poeti Giovanni Pascoli e Gabriele D’Annunzio, a cui darò ampio spazio nei nostri prossimi appuntamenti.

 

 A cura di: Antonio Timoni

Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7