Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 01-05-2017 - 02:16:31
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
I miti della canzone Italiana e Internazionale. Biografie e successi. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
148 Nat King Cole I Miti della Canzone Nimue 03/2006 Apre eventuale link con Articolo 148 già pubblicato
Testo Articolo
Nuova pagina 1

Cole nacque in Alabama il 17 marzo del 1919, con il nome all'anagrafe di Nathaniel Adams Coles. Il padre era un macellaio ed un diacono della chiesa battista. La famiglia si trasferì a Chicago quando egli era ancora un bambino. In questa città il padre divenne un ministro del culto e la madre era l'organista della chiesa. Fu lei ad insegnare a Cole a suonare il pianoforte. Egli apprese non solamente il jazz e la musica gospel, ma anche la musica classica, suonando, come dichiarò, "da Bach a Rachmaninoff". La famiglia viveva in una cittadina nei pressi di Chicago, famosa negli anni 20 per la sua vita notturna e per i locali jazz. Nat usciva di casa di nascosto per passare il tempo fuori dai clubs, ascoltando artisti come Louis Armstrong, Earl Hines, e Jimmie Noone. Prese parte al rinomato programma musicale di Walter Dyett presso la DuSable High School. Ispirato dalla musica di Earl "Fatha" Hines, iniziò la sua carriera artistica a metà degli anni 30, mentre era ancora un ragazzino, con il nome di Nat Cole. Suo fratello maggiore, Eddie Coles, bassista, si unì a lui ed incisero un primo disco nel 1936. Ebbero un qualche successo locale nell'area di Chicago ed incisero per etichette specializzate in musica nera. Cole fu anche pianista in Shuffle Along, la rivista della stella di Broadway Eubie Blaker, ed in un tour nazionale dedicato al revival del ragtime. Quando questi giunse in California, Cole decise di stabilirvisi. Nat sposò Nadine Robinson e si trasferì a Los Angeles dove formò il Nat King Cole Trio. Il trio era formato da Cole al pianoforte, Oscar Moore alla chitarra, e Wesley Prince al basso elettrico. Cole era considerato un importante pianista jazz, tanto da apparire nei primi concerti del ciclo Jazz at the Philharmonic. Cole non raggiunse il grande successo fino a quando non incise "Sweet Lorraine", nel 1940. Benché cantasse ballate con il suo trio, era molto timido riguardo alla sua voce. Pur andando fiero della sua buona dizione, non si considerò mai un grande cantante. Il suo stile suadente, tuttavia, ben contrastava con l'approccio aggressivo di molti cantanti jazz. Il primo successo di Nat King Cole come cantante fu Straighten Up and Fly Right, basato su una vecchia favola popolare nella comunità nera. Raggiunse il grande pubblico con la canzone Mona Lisa, del 1950, che giunse in vetta alle classifiche. Con questo brano iniziò una nuova fase nella sua carriera, finora dedicata alle ballate pop, benché mai troppo lontana dalle sue radici nel jazz. Nel 1956 pubblicò un disco completamente jazz, After Midnight. Nel 1948, Cole comprò una casa in un quartiere ricco di Los angeles, abitato solamente da bianchi. L'associazione dei proprietari disse a Cole che essi non volevano che nessuna persona indesiderabile si trasferisse nel quartiere. Egli rispose "Neanche io. E se vedo che qualche indesiderabile si trasferirà qui, sarò il primo a lamentarmi." Lui e la sua seconda moglie, Maria Ellington, furono sposati nella chiesa battista abissina di Harlem da Adam Clayton Powell Jr. Ebbero cinque figli, di cui due adottati. I suoi figli Natalie Cole, Freddie Cole e Ike Cole sono anch'essi cantanti. Cole si è esibito in numerosi cortometraggi ed ha suonato con W. C. Handy nel film Saint Louis Blues. È apparso anche in The Nat King Cole Story ed in Ballad of Cat Ballou. Forse il brano più famoso dell’artista resta Unforgettable", più tardi reincisa come un duetto tra Natalie ed il padre Nat Cole.

Nat King Cole, che era un forte fumatore, morí di cancro al polmone nel 1965.

 

                                                                                    A cura di: Nimue

Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7