Logo
     

 

Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program
Articoli del Mese
Foto Articoli
Apre Articolo n° 957 / Titolo: Non guardo il mare solo con gli occhi, ma con il cuore Intervista a Rossella Baldino
Apre Articolo n° 905 / Titolo: Natale di crisi
Apre Articolo n° 910 / Titolo: Bitcoin la moneta invisibile
Apre Articolo n° 938 / Titolo: Pannelli solari e pale eoliche
Apre Articolo n° 962 / Titolo: Un Pionierismo di nuova specie
Apre Articolo n° 967 / Titolo: Disorient Express di Cinzia Leone
Apre Articolo n° 771 / Titolo: Menu di Natale
Apre Articolo n° 935 / Titolo: L
Apre Articolo n° 950 / Titolo: Virna Lisi
Apre Articolo n° 956 / Titolo: Pino  Daniele è….
Apre Articolo n° 812 / Titolo: Un viaggio nel mio profondo - Intervista ad Antonello De Sanctis
Apre Articolo n° 829 / Titolo: Desidero un disco che racconti di me  Intervista a Karima
Apre Articolo n° 964 / Titolo: Il Fumetto è una forma di epressione immediata Intervista a Giuseppe Guida
Apre Articolo n° 972 / Titolo: Il vernacolo, come fonte d
Apre Articolo n° 949 / Titolo: Parigi
Apre Articolo n° 973 / Titolo: Buon Natale
Apre Articolo n° 955 / Titolo: ROMA - ULTIMA PARTE
Apre Articolo n° 841 / Titolo: Aspettando il Natale...
Apre Articolo n° 958 / Titolo: Apiterapia e propoli

Le Rubriche del Giornale
|A spasso intorno a...|
|Angolo della fede|
|Appunti di Viaggio|
|ARTEFACTUM|
|Articolo di fondo|
|Attualità|
|Avvenimenti|
|Ciclopassione|
|Curiosità|
|Editoriale|
|Eventi|
|Gastronomia|
|Grandi Amori|
|I Miti del Cinema|
|I Miti della Canzone|
|Imparare elettronica|
|Intervista|
|La posta del cuore|
|Librarsi|
|Lo scrigno dei romanzi perduti|
|Misteri|
|Oroscopo|
|Pensieri e parole|
|Perle Italia|
|Pillole di letteratura|
|Poesie|
|Profili di citta|
|Racconti|
|Recensioni cinematografiche|
|Recensioni teatrali|
|Sanità e dintorni|
|Trekking|
|Ve lo dico in rima|

Collaboratori

Data di lettura dati Server: 17-10-2017 - 13:33:01
Navigation Menù
 
Chiudi Finestra Vai a metà della pagina Vai a fondo pagina Torna Indietro 
Perle d'Italia - Alla scoperta di piccoli ma incantevoli luoghi e città, da visitare. Nimue
IDTitolo ArticoloRubricaRedattore ArticoloLink
145 Cecina - Cecina mare Perle Italia Nimue 03/2006 Apre eventuale link con Articolo 145 già pubblicato
Testo Articolo
Nuova pagina 1

 

 Il territorio del Comune di Cecina si estende nell'alta Maremma e si specchia in un tratto di mare lungo dieci km. circa. E' è una delle più ambite ed affermate mete turistiche di tutta Europa, grazie alla sua felice posizione geografica.

La zona dove oggi sorge la città, conosciuta in epoca etrusca, fu anche abitata nell'età romana, quando il Console Albinio Cecina, discendente di un'antichissima famiglia di origine etrusca, ordinò la costruzione di una villa, i cui resti sono tutt'oggi visitabili in località San Vincenzino. Il territorio conobbe una lunga fase di declino, iniziato con la decadenza della civiltà etrusca ed accentuatosi durante la dominazione romana. Solo verso la metà dell'Ottocento, la bonifica del Granduca Leopoldo II di Toscana cambiò completamente l'aspetto del territorio, rendendolo visibile e coltivabile, dando l'avvio a quel processo di sviluppo economico che si è protratto fino ai nostri giorni.

L'abitato di Cecina nasce ufficialmente nel 1852, anche se attualmente dei vecchi edifici non si hanno più tracce, in quanto la città  fu quasi completamente rasa al suolo, durante la II Guerra Mondiale. Della storia più antica si trovano testimonianze presso la Villa della Cinquantina, edificata nel 1768 in pieno ambiente malarico, allo scopo di ospitare i braccianti stagionali, durante il periodo della mietitura. Lungo la valle del fiume Cecina risultano presenti insediamenti produttivi, in particolare industrie litiche, risalenti al paleolitico e al musteriano. La popolazione si consolida durante l'età del ferro, in epoca villanoviana (900 a.C. circa), quando la Toscana assunse un ruolo minerario e metallurgico di estrema importanza per il mondo antico. La ricchezza economica unita agli scambi commerciali con Cipro, la Fenicia, l'Egitto e poi la Grecia, resero possibile il costituirsi di una civiltà raffinata. Artigiani greci aprirono in Etruria proprie officine artistiche, proseguite da allievi locali. Tutta l'area della val di Cecina gravitava intorno all'insediamento di Volterra; città di riferimento politico-amministrativo, strettamente legata con il centro produttivo metallurgico di Populonia e con la zona costiera corrispondente alla foce del fiume Cecina.

Il mare, il fiume (fiume Cecina), la vasta pineta, la campagna e le vicine colline, la rendono unica.  Possiede un nodo stradale e ferroviario di notevole importanza e ciò le ha permesso un forte sviluppo nel campo del terziario e in quello dell'industria turistica, fra l'altro sostenuta da ottime attrezzature alberghiere

.

 

 MARINA DI CECINA

Negli anni ’60 si sviluppa il turismo internazionale sulla fascia costiera: in questo periodo vengono costruiti moderni hotel dotati di ogni comfort; ristoranti dove è possibile degustare le specialità marine della zona, stabilimenti balneari e campeggi, che arricchiscono l’economia locale.

 

 

l mare limpido, un blu intenso, bagna una lunga ed ampia spiaggia di sabbia morbida, circondata dal verde della macchia Mediterranea. Le dune sabbiose e i tomboli confinano con una splendida pineta secolare. Passeggiate a piedi, in bicicletta e a cavallo,   per pic-nic e giochi, lungo la Costa degli Etruschi, la famosa pineta demaniale di Cecina, fatta costruire dal Granduca Leopoldo di Toscana, per difendere le colture retrostanti dalla salsedine, si estende per 15 Km creando un suggestivo paesaggio.

 

 

 


E' possibile praticare tutti gli sport marini e la pesca. Sono presenti scuole di nuoto e di vela, maneggi ed un campo di tiro a volo.
Il porto turistico è capiente e ben attrezzato.
Gli alberghi, le pensioni ed i campeggi, sono, spesso, immersi nel verde.


Tranquilla ed animata allo stesso tempo dotata di tutti i servizi, Marina di Cecina offre ad una clientela internazionale, vacanze rilassanti e ricche di opportunità.

Folklore, sport, tradizione, si mescolano nelle numerose manifestazioni, che animano Cecina tutto l'anno. Carri allegorici, la corsa podistica, le sfilate di moda e altro ancora, fanno di questa località un luogo di attrazione per tutti coloro che amano trascorrere le vacanze fra mare, verde e divertimenti, accompagnati naturalmente dalla gastronomia tipica toscana, fatta di carne e pesce, cucinata secondo la più antica tradizione. Cecina e dintorni, merita indubbiamente di essere visitata e vissuta, sia dai giovani, ma anche da chi, non più giovane, riscopre il piacere di lunghe passeggiate immerse nella natura.

 

                                                                                         A cura di: Nimue

Midi ArticoloFileNome FileCommento
 
Home page Il Settimo Senso portale Giornale / Il Settimo Senso news Accesso Area Riservata Redattori Il Settimo Senso news Web Mail Program Chiudi Finestra Torna al top della pagina Torna Indietro
 
Powerd by Multimedia Web Service / Ver. 4.7